Autore:
Ronny Mengo

Il mondiale di Formula 1 è finito: amici come prima. Bmw da una parte e Michelin dall’altra. Dopo aver rovinato il sonno più di una volta a Re Michael, con un’abbinata motori-gomme - sotto la bandiera Williams - da paura, ognuno per la sua strada, parrebbe. Anzi, su strade pericolosamente convergenti.

Presente la guida Michelin, rinomata bibbia culinaria, apprezzata dalle buone forchette e temuta dai ristoratori? Ebbene, non si adagi sugli allori. Perchè la "Guida d’Italia BMW 2002" non sembra intenzionata a rassegnarsi al secondo posto nelle librerie. Questa, infatti, l’edizione numero undici, è ancora più arcigna: 1750 alberghi, 1450 ristoranti, 77 agriturismi biologici, dozzine di negozi per scatenarsi in shopping sfrenati e consigli per il tempo libero.

E’ questo il materiale delle 900 pagine griffate dal logo di Monaco, per non lasciare mai da soli i cari clienti italiani. Più la top ten dei migliori ristoranti a livello nazionale, secondo il personalissimo cartellino di noti critici gastronomici dello stivale. Da fine novembre, nelle librerie e dai concessionari. A 39 mila lire.


TAGS: ti guida bmw