Autore:
Andrea Sperelli

Se ti rigano la portiera della Panda, già ti girano le scatole. Molto peggio in caso di ciocco con la Golf: che scendi guardi la tua auto sbrecciata e inizi a fare una rapida stima di ciò che ti aspetta. Con gli Euro che ti girano in testa tipo slot machine: frrr, tin. Ecco, immaginatevi le gradevolissime sensazioni di chi osa, esagera, la combina, ma con dei piedaterre su 4 ruote. Che fai un danno per una cifra da ammiraglia di lusso. Cioè: che invece di ripararla ti compri un’ammiraglia di lusso.

Per la serie anche i ricchi piangono, per la serie se ti compri una Pagani Zonda non è matematico il fatto di saperla guidare. E allora capita di parcheggiarla contro un albero, scendere e realizzare che ti sono appena caduti di tasca gli spiccioli, giusto quelle centinaia di migliaia di Euro che danno noia in saccoccia.

Sia chiaro: cozzare con auto del genere (viste potenze e specifiche) può anche portare a situazioni poco ironiche. Ma noi la buttiamo sui toni lievi, dando per scontato che non vengano immortalate macchine incidentate con gravi conseguenze per il conducente.

Quindi, se avete il trip di voler a tutti i costi vedere una Ferrari Enzo senza naso, se siete curiosi di capire come reagisca il baule di una Bentley in caso di tamponamento o se vi chiedete come possa finire una Lamborghini Murciélago maltrattata e molto altro, questo è il vostro sito: http://www.wreckedexotics.com/

Qualche mitomane schizzato ha ben pensato di riunire le suddette botte di carissima sfiga e noi ve lo segnaliamo. Giusto perché già capita raramente di vedere in giro Bentley, Ferrari, Aston Martin o Hummer: così poi è francamente impossibile.

Prendetela così: una carrellata di crash-test in paillette e abito lungo, con il superfluo consiglio: evitare di emulare, che la macchina sia da sogno o meno.