Secondo l'indagine condotta da Quintegia e dall'Università Ca' Foscari, su 36 marchi analizzati,il marchio giapponese si piazza al terzo posto assoluto per qualità di rapporto con i propri concessionari.La classifica vede Subaru seguire Ford (al primo posto) e Daihatsu, e piazzarsi davanti a Honda, Mini e Land Rover. Subaru è però al primo posto per redditività e valore del mandato.

La Casa di Tokyo è tra le prime tre marche anche per quanto riguarda i sistemi di incentivazione utilizzati per portare nuovi clienti negli autosaloni, oltre che per migliorare l'efficienza del servizio ricambi e dei sistemi informatici, tutti elementi che facilitano e velocizzano il lavoro dei concessionari e la soddisfazione dei clienti. Insomma,le Subaru fanno guadagnare e il concessionario, giustamente, sorride.