Autore:
Cristiano Inverni

I bravi padri di famiglia risponderanno sicuramente di sì e non mancheranno di mostrare un po' di indignazione per una domanda così ovvia, ma secondo un sondaggio americano le cose non stanno propriamente come si crede: la sicurezza, sorprendentemente, non è più in cima alle priorità, anzi.

Un'indagine condotta dalla Ohio Progressive Insurance ha infatti recentemente

scoperto che tra le prime cinque motivazioni d’acquisto che un acquirente prende in considerazione prima di entrare in una concessionaria, quelle riguardanti le dotazioni di sicurezza (roba come l'ABS, gli airbag…) vengono all’ultimo posto.

La sicurezza è battuta dal look e dallo stile (considerazioni che ottengono il quarto posto nella hit-parade delle motivazioni all'acquisto), mentre le prime tre posizioni sono occupate dal prezzo, dalla praticità e dai costi mensili.

Ma le sorprese non sono finite, perché secondo il sondaggio, il 47% degli

intervistati ha risposto che il colore dell'auto nuova è più importante nelle loro considerazioni rispetto agli airbag laterali; addirittura il 22% ha dichiarato che il lettore di CD è più importante dell'ABS. Nel tentativo di giustificare tanta incoscienza, il sondaggio dice che probabilmente gli acquirenti vedono la sicurezza come un qualche cosa di assodato.

Come se non bastasse, sembra che questo tipo di atteggiamento sia sentito anche dalle famiglie con figli, che si preoccupano maggiormente per i costi mensili più di quanto non facciano per le dotazioni di sicurezza. Eppure, molte compagnie di assicurazione americane praticano forti sconti proprio in base alle dotazioni di sicurezza e non in base al fatto che l'auto sia equipaggiata con il lettore CD o gli interni in pelle.