Autore:
Massimo Grassi

UN APP PER GESTIRLI TUTTI Quante app avete sul vostro smartphone? Dai, contate un’altra volta. Comunque sia, se avete in programma di acquistare un modello marchiato Seat con il nuovo sistema di infotainment Full Link (nome in codice: Connect), ricordatevi di scaricare Seat ConnectApp. Cos’è? Dai, lo dice il nome: è la nuova app per iPhone e Android con la quale potrete avere sul monitor della vostra auto numerose funzioni del vostro smartphone. Avete un telefono vecchio e avete paura che non riesca a comunicare con l’auto? Nessun problema: acquistando un modello della gamma Seat Connect vi troverete in mano uno smartphone marchiato Samsung.

NIENTE DISTRAZIONI, SIAMO CONNESSI Esco di casa. “Ma dove ho parcheggiato ieri sera?” L’amletico dubbio mi assale e già mi vedo vagare per interminabili minuti alla ricerca dell’auto. Poi l’illuminazione: smartphone in mano, avvio Seat Connect App e seleziono la voce “Trova la mia auto”. Sono salvo! Arrivo, apro la portiera ed entro. Inserisco il cavetto nella presa usb e nel mio smartphone, ed ecco che sul monitor touch da 6,5” della mia Seat, grazie alla funzione Mirror Link (o, se si possiede un telefono compatibile, Android Auto o Apple CarPlay), compaiono le icone che normalmente sono presenti sul mio telefono, che posso così “dimenticare” nel cassettino sotto la console centrale. Ogni avviso, notifica di ricezione messaggio, Whatsapp, Facebook etc… mi comparirà sul monitor dell’auto. Per rispondere potrò affidarmi ai comodi comandi vocali, senza così dover staccare le mani dal volante. Intanto a portarmi a destinazione ci pensa Google Maps, le cui mappe sono riportate sul monitor dell’auto.

IN PUNTA DI DITA Gestire il Full Link Seat diventa semplice anche grazie al “Gesture Control”, sistema che permette di accedere avviare alcune funzionalità grazie a semplici movimenti delle dita sul monitor touch. Non bisogna così mettersi a cercare l’icona desiderata. Inoltre Seat ConnectApp è in grado di memorizzare le nostre preferenze come le destinazioni più frequenti, appuntamenti sul calendario etc… Un assistente virtuale sempre con noi. E se siamo alla guida di una Cupra (le Seat più cattive), il Full Link ci mostra la telemetria dell’auto, come performance sullo 0-100, pressione turbo etc… Per chi ama correre in pista e avere sempre tutto sotto controllo. Il sistema Full Link sarà disponibile su tutta la gamma Seat

PARCHEGGIO NO PROBLEM Prendete una sera, magari del weekend. Avete una cena in centro e sapete che trovare parcheggio sarà una “mission impossible” e dovrete affidarvi a un autosilo. Già, ma se poi, una volta arrivati a destinazione, il parcheggio dovesse essere pieno? Un domani (nemmeno troppo lontano) il problema potrà essere superato grazie al Full Link e Seat Connect App: basterà infatti utilizzare la funzione dedicata per prenotare un posto nell’autosilo e pagarlo direttamente dall’auto. La app sarà infatti in grado di memorizzare i dati della propria carta di credito e per autorizzare il pagamento basterà appoggiare il dito su un pulsante, sistemato sul tunnel centrale, in grado di riconoscere le impronte digitali.

SCUSA, MI PRESTI L’AUTO? “Mi presti l’auto questa sera?” Se avete moglie o figli, questa domanda molto probabilmente vi è familiare. Voi rispondereste anche di “sì”, magari però siete via e avete le chiavi dell’auto dove cavolo le avete messe? Dai, facciamola semplice: avviate Seat Connect App e, scegliendo dalla vostra rubrica, autorizzate qualcuno a utilizzare la vostra auto creando una sorta di “chiave virtuale” sul telefono. In questo modo chi vi ha chiesto in prestito l’auto potrà aprirla semplicemente utilizzando il proprio smartphone. Anche questa funzione, presentata in occasione dell’ultimo Mobile Wordl Congress di Barcellona, è ancora in fase di sperimentazione, ma tra non molto sarà disponibile per il pubblico.

PER TUTTA LA GAMMA Il sistema Full Link di Seat è disponibile per le versioni Connect della gamma Ibiza (1.0 benzina e 1.4 TDI) e Leon (1.2 benzina, 1.4 benzina/metano e 1.6 TDI), mentre per la Alhambra è ordinabile a parte con un sovrapprezzo di 200 euro.


TAGS: seat full link seat infotainment