Autore:
Giulia Fermani

IN VIAGGIO CON FIDO L’estate è una stagione critica per i nostri amici a quattro zampe. Alcuni di loro la passano ad affrontare il caldo e la solitudine in qualche pensione, mentre i più sfortunati -uno ogni 4 minuti secondo i dati raccolti da Seat- si ritrovano ad aspettare sul ciglio della strada un padrone che non tornerà mai. Per contrastare il crescente abbandono, Seat ha stilato un elenco di 8 consigli per dimostrare che viaggiare in tutta sicurezza con il proprio amico a peloso è possibile. Tra documenti, trasportino, imbragatura e rete divisoria, ecco gli accorgimenti per muoversi in auto con i propri animali domestici.

1.       DOCUMENTI: Per muoversi all’interno dell’Unione Europea sono necessari il passaporto per Animali Domestici e il microchip, che in caso di smarrimento permetterà di riconoscere il cane in pochi secondi e ricondurlo dal legittimo proprietario.

2.       CHECK-UP MEDICO: Prima di mettersi in viaggio è opportuno far fare al proprio animale una visita al proprio veterinario per attestarne lo stato di buona salute. In questo senso è utile sapere che prima di mettersi in macchina gli animali devono essere a digiuno da almeno due ore e aver bevuto dell’ acqua fresca. In caso di vomito è possibile somministrare un antiemetico prima di mettersi in moto e, se notate il vostro animale stressato, anche della valeriana o la passiflora per calmarlo.

3.       SEMPRE LEGATO: Il Codice della Strada parla chiaro: gli animali non possono viaggiare sciolti, perché potrebbero interferire nella guida o ferirsi in caso di incidente.

4.       COME TENERLO AL SICURO: Le modalità per ospitare in cane in auto accettate dalla legge sono molte: trasportino, imbragatura per i sedili posteriori e rete divisoria per il bagagliaio sono i più comuni, da scegliere in base alla taglia del cane.

5.       PENSATE ANCHE ALL’AUTO: Se deciderete di trasportare il cane sui sedili posteriori o nel bagagliaio sarà utile munirsi di federe per proteggere i tessuti e la pelle da peli, bava e segni lasciati dalle unghie.  

6.       VENTILAZIONE: L’ambiente di viaggio deve essere sempre ben ossigenato, quindi ricordate di aprire i finestrini ogni tanto oltre ad accendere l’aria condizionata, facendo però attenzione che il cane non si sporga con il muso fuori dall’auto.

7.       SIESTA: Ogni due ore di viaggio è opportuno fare una sosta per permettere al cane di sgranchirsi le zampe e bere dell’acqua fresca. Ricordate di parcheggiare all’ombra e di non lasciarlo mai solo in auto.

8.       BRAVO FIDO: Al termine del viaggio è consigliato premiare il cane con cibo, acqua e giochi per permettergli di familiarizzare con il nuovo ambiente in tutta serenità e fargli capire che è stato bravo e aiutarlo ad associare il viaggio con un'esperienza piacevole.

 

 


TAGS: seat sicurezza auto viaggiare in auto cane in auto guida pratica animali a bordo in vacanza con il cane in vacanza con fido in vacanza con il gatto viaggiare con animali trasportare animali in auto