Autore:
Fabio Cesare

Anche se la tendenza di miniaturizzare ogni cosa si è già fatta sentire nel mondo dell’auto, dalla Cinquecento alla Smart, c'è ancora chi non si accontenta. E' a costoro, agli eterni indecisi tra lo scooter e le quattro ruote che si rivolge questo nuovo prodotto. Perché di auto si tratta, anche se a differenza delle Microcar, nate per motorizzare i minorenni ma poi acquistate prevalentemente dai non patentati attempati, quest'ultima ha l'ambizione di essere un'auto a tutti gli effetti.

Per guidarla serve infatti la patente e tanto basta a classificarla tra le auto. Il motore è un 350cc a quattro tempi in grado di sviluppare una coppia di 24/Nm a 2500 giri al minuto, una potenza di 14cavalli e una velocità massima da cinquantino truccato: 80 km/h.

In realtà dell'auto ha ben poco, a cominciare dai consumi, che vanno al di là delle più rosee aspettative (servono appena 4 litri di verde per percorrere 100km), al nome, ScootCar, che la dice tutta sulle sue origini.

Disegnata da Michael Fröhlich, designer di Düsseldorf, in Germania, questo quadriciclo a motore è frutto di un progetto internazionale: in Italia sono stati sviluppati motore e trasmissione, mentre la la carrozzeria, in polietilene ad alta resistenza, è francese.

Il motore è un Lombardini monocilindrico a quattro tempi con albero a camme in testa, accensione elettronica, alimentazione a carburatore (Dell'Orto), trasmissione automatica, retromarcia, trazione posteriore, sospensioni anteriori e posteriori di tipo McPherson.

Come ogni auto moderna, anche le norme di sicurezza sono rispettate: la ScootCar ha cinture a tre punti, parabrezza in vetro stratificato, un arco in acciaio sopra l'abitacolo che funge da roll bar e freni a tamburo con ripartitore di frenata. Il peso complessivo è di 202 kg.

Dopo la Francia verrà commercializzata anche in Germania, dove ha superato l'omologazione secondo le nuove norme europee. Costerà 9.999 marchi, poco meno di dieci milioni di lire. La versione base è ovviamente a due posti, scoperta, mentre la versione Funcab avrà il tettuccio apribile come la Smart e potrà essere utilizzata anche nella brutta stagione. Insomma, più piccola di così, davvero non si poteva.


TAGS: scootcar l'auto più piccola del mondo