Autore:
Luca Cereda

ROMPICAPO INVERNALE La normativa dice che dal 15 novembre al 15 aprile, per circolare in auto, è obbligatorio montare pneumatici invernali (marchiati M+S) o avere catene invernali a bordo, pena (in caso di controlli) la multa. Una regola per tutti ma, badate bene, che non vale dappertutto. L’obbligo tocca infatti quei comuni e quei tratti di strada dove sono state emanate apposite ordinanze a riguardo. Da chi? Dagli enti proprietari e/o gestori dei vari tratti stradali, ovvero comuni, province, regioni, ma anche l’Anas. Ciascuno delibera in base al tratto di competenza, insomma, col risultato però che l’applicazione della regola è a macchia di leopardo.

LA SOLUZIONE Decidere se, e quando, montare gli pneumatici invernali diventa così un rebus. Perché magari le condizioni climatiche non lo richiederebbero (o non ancora: ricordiamo infatti che le coperture invernali vanno meglio delle estive con temperature indicativamente sotto i 7°) ma la legge sì. Oppure perché, sebbene di norma non ce ne fosse bisogno, si è occasionalmente costretti a raggiungere un luogo o ad attraversare una strada  dove l’obbligo degli invernali è in vigore; e il rischio di multa dietro l’angolo. Allora, come fare? La soluzione per passare indenni, ma anche più sicura, è semplice: montare quattro gomme invernali e togliersi il pensiero. In alternativa c’è chi, come Pirelli, ha mappato per voi l’Italia delle ordinanze e vi comunica tutti i comuni e i tratti in cui è in vigore l’obbligo degli invernali o delle catene a bordo. Cliccate qui.

HOW TO Cliccando poi sulla cartina interattiva di Pirelli, ciascuno può consultare le singole ordinanze regionali e provinciali, nonché l’elenco dei comuni che hanno varato l’obbligo degli invernali. Un elenco a parte, invece, Pirelli lo ha riservato alle ordinanze autostradali, ma anche qui è sufficiente cliccare sul tratto interessato per verificare se sussista o meno l’obbligo.

UPDATES All’uomo sempre connesso e smartphone-dipendente il link e una buona connessione potrebbero bastare per avere, in qualsiasi posto e momento, una panoramica aggiornata della situazione (gli elenchi completano costantemente man mano che vengono emanate nuove ordinanze). Ma il servizio di Pirelli non finisce qui: registrandosi al servizio notifiche, infatti, gli aggiornamenti sono disponibili in tempo reale anche sul telefonino, via e-mail o SMS. Gratis.


TAGS: gomme da neve pirelli ordinanze invernali ordinanze pneumatici invernali guida pratica