Autore:
Luca Cereda

MOTORI TRUCCATI C’è software e software, a quanto pare. Almeno secondo la KBA, la motorizzazione tedesca, che avrebbe dato il suo ok al chip utilizzato da Opel per disattivare il trattamento dei NOx sui motori 2.0 diesel montati sulla Zafira. Un software che potrebbe modificare le emissioni (ricordate il Dieselgate?) ma perfettamente legale per la Kraftfahrt Bundesamt, che per il momento non commenta la notizia, diffusa in mattinata dalla Bild am Sonntag.

PAROLA ALLA DIFESA Le autorità tedesche avevano avviato un’indagine dopo che Opel aveva ammesso di utilizzare un congegno per disattivare il trattamento dei gas di scarico nel suo turbodiesel. La Casa, però, aveva giustificato questo artificio sostenendo che serve a proteggere il motore. E che funziona soltanto in determinate condizioni di velocità e pressione dell’aria.

VEDIAMOCI CHIARO Intanto Opel ha dato il via ad una sorta di “operazione trasparenza” in materia di consumi, pubblicando, a fianco dei soliti dati calcolati sul ciclo NEDC (il ciclo di omologazione europeo) quelli più realistici misurati sul ciclo di guida WLTP (Worldwide Harmonized Light Duty Vehicles Test Procedure). Per essere più coerente con le situazioni reali di traffico, il WLTP si divide in quattro parti caratterizzate da diverse velocità medie: bassa, media, elevata e molto elevata. E ogni sezione del ciclo contiene diverse fasi di guida, fermate, accelerazioni e frenate.  

DIAMO I NUMERI Così, se andrete sul sito Opel (http://www.opel.it/tools/wltp-drivingcyle-fuelconsumption.html) a consultare i consumi dell’Astra troverete due numeri, sotto la voce “Dati WLTP”: rappresentano rispettivamente la misurazione minima e massima rilevata durante i test nelle differenti condizioni e configurazione dell’auto (abbinamento motore/trasmissione). Nel caso dell’Astra a gasolio, ad esempio, si registrano valori WLTP che oscillano tra i 4,2 e i 7,8 l/100 km prendendo il minimo e il massimo delle versioni testate.  Piuttosto distanti dai corrispettivi del ciclo NEDC: 3,1-5,7.


TAGS: opel zafira opel zafira emissioni opel zafira software emissioni ciclo di guida WLTP