Sotto la carrozzeria azzurrognola c’è il 1600 da 150 cavalli (110 kW) di potenza massima, abbinato al cambio automatizzato Easytronic, già visto sulla Corsa: un propulsore turbo da 200 orari di punta e del tutto ecocompatibile, come si usa dire in questi casi.

Per le quattro persone a bordo, dunque, comfort, adrenalina e coscienza pulita; quella ecologica, si intende. Lunga 4,05 metri, per 1,78m di larghezza e 1,62 di altezza, la Concept M si rifà nelle linee alla Signum 2 (altra concept di Casa) e alla Vectra GTS.

La plancia è all’insegna del futuro, da copione: dispositivo PDA (Personal Digital Assistant) per regolare il climatizzatore e scaricare la posta, più schermo DVD che sbuca dall’alto, dalla consolle ricavata all’interno del soffitto. Appuntamento al prossimo 7 marzo, in quel di Ginevra.


TAGS: opel concept m