Autore:
Lorenzo Centenari

P-DAY E venne il grande giorno dei pneumatici invernali. Mercoledì 15 novembre scatta l'obbligo per gli automobilisti di equipaggiare la propria vettura di un set di gomme stagionali, oppure di caricare a bordo un kit di catene da neve conformi alle misure dei pneumatici calzati dall'auto stessa. La direttiva ha valenza nazionale e ha decorrenza dal 15 novembre 2017 al 15 aprile 2018, ma come sempre delega alle singole autorità terroriali la competenza di applicarla, oppure no. 

ORDINANZA SI' O NO? Anche quest'anno, Assogomma (l'Associazione dei produttori e rivenditori di pneumatici) mette a disposizione degli utenti un pratico servizio attraverso il quale apprendere se anche la propria amministrazione comunale applica l'ordinanza. Basta visitare il sito Pneumatici Sotto Controllo, e navigando nell'apposita sezione selezionare Regione, Provincia e Comune di appartenenza. Saprete così se è il caso di affrettarsi a visitare il vostro gommista.

LA PAROLA AL CODICE Le legge è chiara e trasparente, ma poiché ha valenza multi-locale, meglio informarsi nel dettaglio. La direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 prevede infatti che l’Ente proprietario della strada e/o il gestore possano “prescrivere che i veicoli siano muniti, ovvero abbiano a bordo, mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio”. E’ consentita una estensione temporale del periodo di vigenza per strade o tratti che presentano condizioni climatiche particolari, come ad esempio le strade di montagna a quote particolarmente elevate. E' il caso ad esempio della Valle d’Aosta, territorio dove l’ordinanza è già in vigore dallo scorso 15 ottobre.

INVERNALI MON AMOUR Di pneumatici invernali e della loro convenienza durante la stagione fredda, in termini di sicurezza stradale ancora prima che di salvaguardia del proprio portafogli e del proprio saldo patente, ne parliamo periodicamente e diffusamente. Vale la pena in ogni caso ricordare una volta di più come le gomme stagionali esprimano la loro superiorità rispetto a prodotti estivi non solo in caso di neve e ghiaccio, grazie a un battistrada opportunamente scanalato e dai tasselli intagliati per intrappolare i fiocchi di neve, ma anche in qualunque momento la colonnina di mercurio scenda sotto quota 7°. Questo in virtù di una mescola speciale, progettata per entrare in temperatura proprio quando l'aria e l'asfalto si raffreddano, fino a raggiungere e oltrepassare abbondantemente la soglia della glaciazione. 

PIU' SICUREZZA COL PITTOGRAMMA I pneumatici invernali si riconoscono dalla marcatura M+S sulla spalla (acronimo di “Mud&Snow”, fango e neve), molto spesso accompagnata dal pittogramma alpino (una montagna a 3 picchi con all’interno un fiocco di neve). Il pittogramma è sinonimo di maggiore qualità: contraddistingue infatti pneumatici invernali con elevate prestazioni su neve.

FACCIAMO DUE CONTI Le gomme termiche non sono, inoltre, solo un vantaggio riconosciuto in termini di sicurezza stradale durante tutta la stagione invernale, ma rappresentano anche un fattore di risparmio. Uno studio del Politecnico di Torino mostra infatti in modo inequivocabile come, a fronte di un prezzo sostanzialmente paragonabile tra pneumatici estivi ed invernali, se si montano pneumatici invernali e si tengo quelli estivi a riposo, già nel breve-medio periodo i costi di esercizio vengono abbattuti. Per il montaggio, meglio affidarsi a un professionista, equipaggiato di tutti gli strumenti del mestiere. Pronti per il vostro "winter pit stop"?


TAGS: pneumatici invernali assogomma codice della strada ordinanza inverno in sicurezza catene da neve