A Milano è stata presentata presso il Triennale Design Museum il concorso rivolto a giovani talenti del Design, promosso da Mini in collaborazione con lo IED. Giunto ormai alla sua quarta edizione, l'evento premierà con un sostanzioso assegno il creativo più abile nel proporre un progetto al contempo estroso, ma capace di sensibilizzare il pubblico su un problema di interesse cittadino. Il tutto una volta ricevuto il "placet" dell'insigne giuria.

"Dare valore all'acqua" è la mission dei partecipanti, chiamati a elaborare il tema dell'acqua come necessità e risorsa da una parte, ma anche come elemento d'arredo urbano e fonte di benessere, attraverso progetti capaci di dare sostanza e un'immagine a tutti questi concetti.

La formula dell'edizione 2008 raddoppia la sfida. Un concorso, come di consueto, si rivolgerà ai professionisti, 33 designer appositamente invitati dall'organizzazione tra i quali figureranno, per la prima volta, nove progettisti segnalati con concorrenti premiati nelle tre edizioni passate della manifestazione.

La vera novità, però, sta nel premio (5.000 euro) messo in palio a chi parteciperà essendosi iscritto  online sul sito www.MINIdesignAward.it e concorrerà in una categoria a parte e a libero accesso, presentando  anch'esso un proprio elaborato sul tema. In questo contesto il primo giudice sarà il pubblico: le creazioni degli utenti saranno messe online e votate dai visitatori del sito. Poi, i progetti più gettonati passeranno al vaglio della giuria di professionisti , che decreterà il migliore. Allora, acqua in bo...ehm, pardon... in bocca al lupo e che vinca il più estroso!