La decisione è stata comunicata ieri da Helmut Panke, Presidente BMW, durante l’assemblea degli azionisti della Casa. La Mini avrà così una versione senza tetto, completamente scoperchiabile, con quattro posti a disposizione. Per la vendita si parla della prima metà del prossimo anno.

Curiosamente, l’annuncio della Mini cabrio giunge proprio mentre lo stabilimento di Oxford fatica a soddisfare le richieste di Mini che giungono da tutto il mondo.

Di anticipare i tempi comunque non se ne parla, anche perché in casa Mini si dichiarano più che soddisfatti del successo ottenuto da tutte le versioni in listino, in particolare della Mini D, prima versione diesel della storia di questo marchio.

L’aggiunta della nuova versione andrebbe così a cercare nuovi clienti nel segmento delle compact-cabrio, un target quantificabile nel 10% del mercato, schierandosi apertamente in competizione con altre primedonne come la neoarrivate Citroen Pluriel, VW New Beetle Cabrio e, in parte, con la Peugeot 206 CC.

Per la cronaca, nella classifica delle vendite l’Italia è al quarto posto, preceduta da Germania, Stati Uniti e Gran Bretagna.


TAGS: mini cabrio: helmut dice ok