Autore:
Luca Cereda

DI V8 IN V8 Il restyling quasi non si vede ma fa rumore: è il peso massimo della Stella che si aggiorna. Da metà anno sarà possibile ordinare la Mercedes Classe G con un nuovo V8 in sostituzione del 5.5 aspirato e potenze al rialzo in tutte le sue declinazioni. Che vanno di pari passo con una messa a punto delle sospensioni, un upgrade dell’elettronica e piccoli ritocchi ai paraurti.

G AL QUADRATO Il V8 della Mercedes Classe G 500 2015 è un biturbo da 422 cv e 610 Nm di coppia. Ha debuttato al Salone di Ginevra sulla G 500 4x4², ma, per capirci, è lo stesso quattro litri che adotta la AMG GT in versione più nerboruta. La sorellina minore, G 350, porta invece il suo V6 a 245 cv e 600 Nm (+34). Cavalli a go-go, e vale pure per le AMG. Con la G 63 ora a quota 571 cv (+27) e 760 Nm, mentre la G 65 con V12 biturbo arriva 630 cavalli e una coppia in quarta cifra: 1000 Nm tondi.

EDIZIONE STRAORDINARIA Senza sconfessare il credo meccanico di questo fuoristrada – perfettamente fedele alla tradizione – Mercedes ha poi messo mano a sospensioni ed elettronica per rendere la Classe G 2015, oltre che più potente, anche più guidabile. Nel mirino sono finite le sospensioni e i controlli elettronici, ora più sofisticati. E di fronte a tutto ‘sto lavoro oscuro, quasi passa in secondo piano il lavoro dei designer, che si limita a nuovi cerchi da 18’’ di serie, una strumentazione aggiornata e inedite sellerie, oltre che nuove opzioni tra le tinte per la carrozzeria. Infine c’è una special edition, esclusiva di G 63 e G 65. La Classe G AMG Edition 463 si riconosce per i cerchi da 21’’, dal design specifico, rinforzi in acciaio e gli interni in pelle più sportivi.


TAGS: mercedes classe g 2015 makeover