Autore:
Luca Pezzoni

LISTINO L'automobilista medio, quello che sceglie in funzione della convenienza, ha in genere un concetto tutto suo del prezzo di una supercar. Così come per il cliente tipo la differenza di costo tra i 160.000 di una Porsche 911 turbo e i 197.000 di una Ferrari 458 Italia in fondo potrebbe non essere decisiva nella scelta. Ma non per questo il listino diventa un parametro poco importante. Ecco perché dietro i 201.680 euro della nuova McLaren MP4-12C, questo il prezzo ufficiale per il mercato italiano, ci possono essere tanti significati. Alcuni chiari, altri da interpretare o da mettere alla prova dell'unico giudice che conta: il mercato.

CONFRONTI SALATI Tanto vale quindi fare un confronto con le ipotetiche concorrenti più o meno dirette. Tenendo sempre presente che in molti casi chi acquisterà una McLaren MP4-12C, a suo modo un unicum con telaio in carbonio e motore V8 da 600 cavalli, probabilmente avrà in garage altre supersportive. Una Aston Martin Vantage con il V12 e 517 cavalli per esempio costa 173.200 euro, mentre una Audi R8 al top con 560 cavalli e un V10 di stretta osservanza emiliana ne richiede 188.500. Una Corvette da sparo, la ZR1, non arriva a toccare i 140.000 euro. D'accordo il value for money dell'americana non è una novità. Come il fatto che la Porsche 911 turbo costi tanto ma offra contenuti al top per circa 176000 euro. Ma pure una nuova Ferrari 458 Italia costa meno della nuova nata di Woking: 197.000 euro. Mentre la Lamborghini Gallardo solo in versione superleggera riesce a costare di più. Ma si tratta di un allestimento speciale.

TANTO O POCO Cosa significa? La MP4 costa tanto o troppo poco? Di certo dalle parti di Woking sono sicuri del fatto loro. E non tanto, o almeno, non solo per il nome del casato che porta un bel valore aggiunto, con anni di successi ed eccellenza tecnologica che pochi possono vantare. A far da bilancia ad un look esterno piegato alla funzionalità ma forse fin troppo conservativo c'è l'estremismo realizzativo e concettuale, con l'esclusività del telaio monoscocca in carbonio. Non si tratta di ricercatezza fine a se stessa ma evidentemente di una scelta filosofica in grado di giustificare, nei programmi di Ron Dennis e dei suoi uomini, un premio sulla concorrenza. Anche quella più' qualificata. Tanto da pensare che il prezzo più alto, anche se di poco, sia quasi una dichiarazione di intenti: secondi a nessuno e zero complessi di inferiorità.

PREMIUM CARBONIO Antony Sheriff, Managing Director di McLaren automotive, ha dichiarato che per giustificare la presenza sul mercato di un'altra supercar - senza il rischio di diluire i valori del marchio aggiungiamo noi - dovevano esserci contenuti tecnologici in grado di rendere unica e speciale la nuova nata. Normale che questo poi si rifletta sul prezzo: la monoscocca in carbonio non ha uguali nelle concorrenti e per gli appassionati di supercar sapere che nasce nella stessa fabbrica e con la stessa tecnologia dove vengono prodotte le Formula 1 ha una sua importanza.

AD HOC Ovviamente non mancano altri motivi di esclusività che ricordiamo in ordine sparso. A partire dal fatto che la MP4-12C non condivide nessun pezzo, neanche il più piccolo della componentistica, stando alle dichiarazioni della Casa, con altre auto sul mercato. Il propulsore da 3,8 litri e 600 cavalli è progettato e realizzato in esclusiva. E poi ci sono pacchetti di personalizzazione ad hoc, che comprendono lo scarico alleggerito o molti particolari, sempre in carbonio, come i pannelli vano motore, il carter o le calotte dei retrovisori esterni.

PREMIUM AD OLTRANZA Sembra che - nonostante la crisi - in casa McLaren siano ottimisti non solo sulle potenzialità e sull'accoglienza che il mercato riserverà alla nuova nata, visto che ne verranno prodotte 1000 unità nel corso del 2011, ma anche i piani futuri del progetto "automotive" sono improntati all'ottimismo, tanto da sbilanciarsi in un comunicato ufficiale facendo numeri precisi sulla prossima gamma McLaren: saranno 4000 auto all'anno a varcare i cancelli di Woking per trovare estimatori nel mondo. Una famiglia ricca per clienti facoltosi ed esigenti, e che sottintende anche la cura della vendita e del post vendita.

UNA FAMIGLIA FELICE Da Oltremanica, con il solito perfezionismo, fanno sapere che selezioneranno 35 rivenditori in tutto il mondo con standard di servizio altissimi. Se il prezzo è giusto lo dirà il mercato e la lista d'attesa, ma considerando che nel 2011 cade il trentennale del debutto della monoscocca in carbonio in Formula 1, proprio grazie a McLaren, non mancheranno gli entusiasti di questa nuova tappa di avvicinamento tra mondo delle corse e mondo "normale". Proprio per questo, secondo gli strateghi McLaren, chi comprerà la MP4 stradale sarà felice di pagare di più rispetto alle concorrenti.


TAGS: listino mclaren mp4-12c prezzo mc laren