Autore:
Andrea Sperelli

Non sono nuovi in quel di Sant’Agata Bolognese a trovate del genere. Vedi la Countach infiocchettata per il venticinquesimo compleanno aziendale, vedi la Diablo tirata a lucido per le trenta candeline. Bene: per l’arrivo degli "anta" eccovi una Murciélago che dopo la cinquantesima unità butterà via lo stampo.

Previsioni di vendita: Giappone e Stati Uniti, soprattutto, ma anche qualcosa in Europa. E chicche, ovviamente, sennò che serie limitata è? Si parte dal colore: uno, punto. Un verde Artemis, con vernice a triplo strato e a effetto perlato, che è tutto un programma, con un tocco di carbonio nelle modanature superiori delle portiere e in quello chiamato "voletto" (che poi circonda i vetri posteriori e sul quale è piazzato lo sportellino del carburante).

Non solo. I cerchi sono colorati in grigio antracite e le pinze dei freni in grigio argento, mentre i terminali di scarico hanno un disegno nuovo. Nuovi anche i coprimozzi, con stampato a fuoco il marchio della Casa del Toro. Mentre non poteva mancare la targhetta laterale con il classico logo del quarantesimo e quella posta all’interno del vetrino posteriore con il numero di serie della vettura prodotta.

Dentro? Un design asimmetrico, con la parte lato guidatore rivestita di pelle traforata in colore grigio e quella lato passeggero liscia e in nero. Oltre a tappetini personalizzati con il logo del 40mo Anniversario e la radio Alpine con cambia CD completa di navigatore satellitare.

Quanto costa l’élite? Tutte e cinquanta le Murciélago 40mo Anniversario saranno vendute a un prezzo di circa 15 mila Euro in più rispetto a quello della versione di serie, che è di 193.000 Euro (IVA esclusa), e saranno accompagnate da uno speciale certificato personalizzato e da tanto di esclusiva valigia firmata nel bagagliaio. Roba per pochi.