Autore:
Barbara Calligola

Una Lamborghini Aventador nel Chiostro del Bramante a Roma. La domanda non è cosa ci fa, ma come ci è entrata. Risposta semplice: a pezzi, come dimostra questo filmato. Smontata componente per componente come una qualsiasi costruzione di Lego e poi riassemblata bullone su bullone dai tecnici del Toro. A mali estremi, estremi rimedi, insomma, quando il passaggio è troppo stretto.

Certo però che vederla trasportata a mano e poi ricostruita fa un certo effetto. Tant’è che la Casa emiliana ha pensato bene di riprendere il tutto, accompagnando l’immagine con la colonna sonora di “Missione Impossibile” – d’altronde facile immaginare quanto l’operazione sia stata complessa. Alla fine la missione impossibile è stata compiuta. E la Lambo Aventador è rimasta per due settimane in esposizione nell’ambito di una piccola mostra dedicata al Toro di Sant’Agata.    


TAGS: lamborghini lp700-4 aventador