Autore:
Marco Congiu
ANNIVERSARI Torniamo per un attimo a cinquant'anni fa esatti: i Beatles pubblicavano il loro capolavoro, Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, un disco considerato a buon diritto dai maggiori esperti di musica come un capolavoro indiscutibile ed immortale. Proprio in occasione di questo anniversario, Londra potrà riabbracciare un'icona appartenuta a uno dei Fab Four di Liverpool: dal 29 luglio al 2 agosto, la Rolls-Royce Phantom V di John Lennon sarà esposta al pubblico in occasione della "The Great Eight Phantom", mostra temporanea presso la casa d'aste Bonhams di Bond Street. 
 
SOBRIA OLTRE OGNI LIMITE Avete presente quando si dice "vita da rockstar", "eccessi", "sfarzo", o - come direbbe Christian de Sica - "ma che è 'sta cafonata?"? Ecco, la Rolls-Royce Phantom V di John Lennon racchiude in sé tutte le anime poliedriche del cantante. Consegnata all'autore di Imagine il 3 giugno del 1965, la limousine venne drasticamente personalizzata: il sedile posteriore venne sostituito da un letto matrimoniale, mentre comparvero anche un televisore ed un telefono, oltre a un giradischi e un sistema audio collegato a un megafono esterno. La colorazione originale della Rolls venne poi modificata su esplicita richiesta di Lennon nell'aprile del '67, venendo sostituita dal giallo che vediamo nelle immagini, arricchita da disegni floreali.
 
USATA ANCHE DAI ROLLING STONES Ricchezza, fama e potere non mancavano di certo ai Beatles e a John Lennon, fiero possessore di una seconda Rolls-Royce Phantom di colore bianco. Una volta che Lennon si trasferì negli USA l'auto passò di mano in mano, prestando servizio per i Rolling Stones, Bob Dylan e i Moody Blues. Acquistata dal miliardario Jim Pattison, venne donata nel 1977 al Royal British Columbia Museum di Victoria, in Canada.

TAGS: rolls-royce rolls-royce phantom john lennon