Autore:
Alessandro Codognesi

OVER THE TOP Alla vigilia del Salone di Ginevra, prima di sfondare i cancelli per scoprire tutte le novità, la freschissima Golf VII è stata eletta Car of the Year. È la seconda volta che la cara, vecchia Golf vince tale premio (ad accaparrarselo era stata la Golf III), e quest’anno ha decisamente svettato sulla concorrenza. Con 414 punti, infatti, si è staccata parecchio dalla seconda classificata, la Toyota GT86/Subaru BRZ, che ha totalizzato solo 202 punti. Terza la Volvo V40, a soli 4 punti di distanza dalla Toyota/Subaru.

MODESTIA A PARTE 58 erano i giornalisti della giuria, e a quanto recitano, hanno tutti apprezzato il mix tra dinamica di guida, comfort, efficienza dei motori ed equilibrio generale. Un’ottima auto, quindi, ben fatta e decisamente sopra la concorrenza. A ritirare il premio chiaramente il master designer, Walter De Silva, che si è detto più entusiasta. A detta sua, le vendite della Golf VII stanno andando benone, considerando il momento di crisi globale. In particolare, si è detto felice della nuova Golf Variant, più azzeccata rispetto al modello precedente, goffa e impacciata.