Autore:
Luca Cereda

SI FA! Ora sognare è lecito. Se vi è piaciuto il regalo che Jaguar si è fatta per il suo 50° compleanno, sappiate che fra un paio d’anni potrete regalarvelo a vostra volta: la Jaguar C-X75 si farà. Lo hanno confermato i vertici della Tata, da qualche anno proprietaria del marchio inglese, per voce del CEO Ralf Speth. Quella che è stata una delle concept più apprezzate degli ultimi saloni (ha debuttato lo scorso anno a Parigi), si appresta dunque a diventare un’auto di serie. Non prima del 2013, però.

LAVORO PER DUE Nel dettaglio non si conoscono ancora i piani di Tata riguardo a questa fantascientifica supercar. Intanto, per la realizzazione della C-X175, è data per certa la partnership tra Jaguar e la Williams F1; e altrettanto confermata è l’idea di puntare su un sistema di propulsione ibrido, composto da un motore a combustione tradizionale spalleggiato da un motore elettrico per assale. La supercar del Giaguaro dovrebbe poi essere in grado anche di viaggiare per una cinquantina di chilometri in modalità integralmente elettrica.

COM’ERA La Jaguar C-X75 si era vista per la prima volta all’ultimo salone di Parigi. Allora, a sedurre il pubblico fu soprattutto il design, ricco di richiami alle Jaguar del passato ma allo stesso tempo proiettato al futuro, fatto di gruppi ottici sottili, passaruota affilati e una cura maniacale dell’aerodinamica. Quanto al motore, invece, la C-X75 concept si presentava con quattro motori elettrici da 195 cavalli ciascuno posti in corrispondenza di ognuna delle quattro ruote motrici, per un totale di 780 cavalli complessivi. Ora vediamo se Jaguar e Williams sapranno stupirci con altri effetti speciali.


TAGS: review jaguar c-x75