Autore:
Matteo Gallucci

PROVA GENERALE Dopo le anticipazioni è arrivata la prova generale. Tutto non solo confermato ma perfettamente riuscito. La compagnia spaziale SpaceX di Elon Musk ha lanciato un gigantesco razzo in orbita che ha catapultato nello spazio una Tesla Roadster costudita nel suo guscio. Un gigantesco spot per la Casa automobilistica a zero emissioni Tesla, sempre di proprietà del visionario Elon Musk, che viene ripreso da tutta la stampa mondiale e segna un traguardo molto importante per la storia dell'esplorazione spaziale.

COUTDOWN Il lancio del razzo spaziale Falcon Heavy di SpaceX è avvenuto dalla base di Cape Canaveral, in Florida, dalla storica piattaforma 39-A del programma Apollo con 2 ore di ritardo a causa dei forti venti in quota. Dopo l'imprevisto iniziale la partenza è andata secondo le previsioni. Nessuna esplosione, come temuto dal patron Musk, i tre booster capaci di generare una spinta di 2.300.000 kg hanno svolto in modo perfetto il proprio compito per poi essere recuperati una volta esaurita la fase di spinta. I due laterali sono atterrati insieme a Cape Canaveral mentre quello centrale ha tentato "l'ammaraggio" su di una piattaforma galleggiante dall'acronimo quantomeno simpatico OCISLY (Of Course I Still LoveYou). Aspettando fonti ufficiali le indiscrezioni parlano di un appontaggio non riuscito con la perdita del razzo nell'Oceano Atlantico.

RICICLO SPAZIALE Uno degli aspetti più interessanti è quella della possibilità di recuperare e riutilizzare i primi stadi dei Falcon, ovvero i 3 vettori di spinta. SpaceX riesce così ad abbattere i costi dei suoi lanci spaziali e ad avere spese molto inferiori rispetto alle altre compagnie spaziali visto che in media il lancio di un grosso satellite costa circa 350 milioni di dollari contro i 90 di SpaceX. In attesa dei viaggi terresti su razzo predetti dall'imprenditore statunitense, che consentiranno di spostarti da New York a Shangai in poco più di mezz'ora, il collaudo di Falcon Heavy continua e sono già stati previsti altri due lanci: uno a marzo e uno a giugno.

TESLA VOLANTE Il Falcon Heavy è stato progettato per ospitare un equipaggio umano ed affrontare missioni verso la Luna e Marte. Al posto degli astronauti per la "prova generale di lancio" l'ospite d'onore è stata una Tesla Roadster con un manichino, ribattezzato Starman in onore del cantante David Bowie, seduto al posto guida perfettamente brandizzato con tuta SpaceX. Una volta fuori dall'atmosfera il guscio del Falcon Heavy si è aperto facendo fluttuare l'auto nello spazio in prossimità dell'orbita di Marte.

 


TAGS: SpaceX Falcon Heavy SpaceX Falcon Heavy decollo SpaceX Falcon Heavy lancio SpaceX Falcon Heavy Elon Musk SpaceX Falcon Heavy Tesla Roadster SpaceX Falcon Heavy orbita SpaceX Falcon Heavy Marte SpaceX Falcon Heavy potenza SpaceX Falcon Heavy launch SpaceX Falcon Heavy tonnellate SpaceX Falcon Heavy costo SpaceX Falcon Heavy missione SpaceX Falcon Heavy David Bowie SpaceX Falcon Heavy motori SpaceX Falcon Heavy Saturn V SpaceX Falcon Heavy Space Oddity SpaceX Falcon Heavy Kennedy Space Center SpaceX Falcon Heavy Cape Canaveral