Autore:
Giulia Fermani

MOBILITA' GREEN, CONNESSA E LIBERA Hyundai punta a migliore la vita dei suoi clienti proponendo soluzioni di mobilità sempre nuove. In quest'ottica ha da poco annunciato la collaborazione con Grab, il player per la mobilità on demand con sede in Thailandia che veicola circa 3.5 milioni di corse al giorno in 8 Paesi e 168 città. Come Honda prima di lei, che lo scorso anno aveva collaborato con Grab per la mobilità condivisa su due ruote, Hyundai si propone di esplorare nuove opportunità nella sharing-economy, compreso lo sviluppo di una nuova piattaforma che utilizzerà la IONIQ elettrica. 

IL FUTURO DELLA MOBILITA' SECONDO I COREANI Il cammino di Hyundai verso una mobilità green, connessa e libera è iniziato ben prima della collaborazione con Grab, attraverso l’offerta di servizi che spaziano dal car-sharing al car-hiring (noleggio) al car-pooling (utilizzo di un’auto da parte di gruppi di persone). Lo scorso gennaio Hyundai ha lanciato un programma di car-sharing di IONIQ Electric negli Stati Uniti a cui sono seguite, rispettivamente gli scorsi ottobre e novembre, l’ inaugurazione del suo primo car-sharing elettrico ad Amsterdam​ e del servizio di car-sharing Stadtauto a Vienna, con flotta composta da IONIQ Hybrid. 

 

 

 


TAGS: hyundai sharing grab sharing economy carsharing