Autore:
Giulia Fermani

INTERNET DELLE COSE, ANCHE IN AUTO L’era dell’Internet delle cose si sta espandendo sempre di più verso il settore automotive. L’obbiettivo di fornire ai consumatori la migliore esperienza di auto connessa è il traino che ha spinto Hyundai ad allearsi con Cisco per commercializzare la prossima generazione di auto iper-connesse già dal 2019. Come far fronte alle crescenti necessità di gestione dei dati auto? È questo il focus della collaborazione annunciata al Ces 2018, che insieme puntano sullo sviluppo di nuove soluzioni che mandino in pensione i sistemi CAN (Controller Area Network) in favore della più efficace comunicazione Ethernet, con velocità di elaborazione fino a 1 Gbps

L'IMPEGNO DI HYUNDAI PER LE AUTO DEL FUTURO E’ dal 2016 che Hyundai e Cisco lavorano alla nuova piattaforma Software Defined Vehicle (SDV), un network a banda larga interno al veicolo che garantisce sicurezza nell’accesso dei dati e funziona con l’Automotive Ethernet con QoS (Quality of Service). Attraverso la collaborazione con Cisco, la piattaforma per le auto iper-connesse di Hyundai sarà in grado di collegare le auto a qualsiasi cosa, case, uffici, infrastrutture e altri veicoli. All’attivo, nell’ambito delle tecnologie per le auto iper-connesse, Hyundai conta i sistemi Hyundai Car Cloud, Connected Car Operating System e la piattaforma Connected Car Service Platform. Il prossimo step? La guida completamente autonoma e la gestione del traffico intelligente.

 


TAGS: hyundai tech auto connesse cisco piattaforma auto