Autore:


Porte aperte sabato 4 e domenica 5 giugno nelle concessionarie Honda. La Casa ha deciso di prolungare l'iniziativa per consentire ai clienti un primo contatto con la nuova CR-Z ibrida, lanciata lo scorso aprile (leggi la prova).

Il sistema ibrido della CR-Z propone un'accoppiata composta da un motore a benzina 1.5 i-VTEC (da 114 cv a 6.100 giri e 145 Nm a 4.800 giri) e da un'unità elettrica (da 14 cv e 78 Nm). Il pilota può però selezionare tre modalità: Sport, Normal ed Econ(omy). Cambiando funzione con tre tasti ai lati del cruscotto, cambia, tra le altre cose, la risposta dell'acceleratore e dello sterzo, lo spegnimento del motore al minimo durante le fermate. A ciascuno dei programmi è abbinata una diversa illuminazione degli strumenti.

La CR-Z si declina in tre allestimenti. La versione base si chiama S, costa 21.800 euro e ha una dotazione di serie che comprende già quasi tutto quel che serve, dal controllo elettronico della stabilità al climatizzatore automatico passando per lo stereo. Mancano però i cerchi in lega, standard sulla CR-Z Sport, che per 22.800 euro offre inoltre fendinebbia, vetri posteriori scuri, volante con corona in pelle e con comandi audio e pedaliera in alluminio.

Il top
della gamma è poi la GT, che costa 24.300 euro e in più mette sul piatto fari allo xeno, kit Bluetooth, sedili riscaldabili, antifurto, cruise control e i sensori pioggia e di parcheggio posteriori. A tutto questo si possono aggiungere ancora interni in pelle, tetto apribile e navigatore, facendo salire il conto fino ai 28.100 euro della GT Plus i-pilot.