Autore:
Gilberto Milano

1960 - Ghia IXGAnnunciata da oltre un mese, l'asta che Christie's terrà il 16 giugno presso il Ford Development Centre di Dearborn (Michigan) sarà l'ultima occasione per vedere la collezione al gran completo. Dopo, dalla sera di domenica, ogni pezzo prenderà la sua strada, la vetrina luminosa di un museo dell'auto o il buio di qualche garage di lusso.

Perché la Ford fa tutto ciò? Ma per commemorare degnamente il centenario della propria nascita (che si terrà il prossimo anno) e per offrire la possibilità ai collezionisti di tutto il mondo di 1962 - Ghia Selene IIacquistare alcuni pezzi di storia dell'auto e del design, togliendoli dalla polvere del capannone in cui erano ammassati da anni.

1993 - Lagonda VignaleMolti pezzi non sono funzionanti, altri pur funzionanti non stanno in strada, altri ancora non hanno l'omologazione per poter circolare su strada e probabilmente non l'avranno mai. Ma che importa: mettersi in casa anche solo una concept di nome Focus è già una bella soddisfazione, e poi si può sempre partecipare alle manifestazioni riservate alle auto da collezione.

Vuoi mettere il piacere di presentarsi ai raduni con un

1998 - Ghia Ka Turing prototipo di Lagonda Vignale del 1993, un pezzo unico fotografato su tutte le riviste automobilistiche del mondo, per vedere l'effetto che fa? Oppure arrivare a bordo della Ka versione Turing, concept ammirata al Salone di Torino del 1998 e mai prodotta? Per non parlare poi della Ghia IXG del 1960, una "drag-car" da tentativo di record della velocità disegnata da Luigi Segre, bellissima nella sua forma piatta da sogliola con le ruote. O della Selene II, dream car del 1962, che sembra uscita da un'astronave di Star Trek.

1992 - Ghia FocusCe ne sono 51 di pezzi simili in vendita da Christie's, e anche se non tutti hanno lo stesso pedegree che male c'è: si tratta sempre di pezzi più unici che rari.
Chi vuol farsi del male può dare un'occhiata al catalogo completo dei lotti, ricco di immagini e di informazioni dettagliate su tutti i modelli; chi invece può permetterselo (i prezzi non sono proprio a buon mercato, si arriva anche ai 200 mila euro per le concept più importanti) può sempre registrarsi e partecipare all'asta

1996 - Ghia Lynkxprovando ad aggiudicarsi il pezzo preferito. Il tutto può essere fatto on line, comodamente seduti davanti al proprio computer. Si comincia alle 14.00, ora locale, quando qui in Italia dovrebbero essere le 21.00.

Ma se è grande il dispiacere degli appassionati nel vedere disperso un patrimonio storico così importante, è 1999 - Ford Thunderbirdgiusto segnalare anche l'aspetto nobile che sta dietro a tutta l'iniziativa: il ricavato dell'asta, infatti, non andrà nelle tasche di William Clay Ford, bensì sui conti correnti di alcune Associazioni umanitarie per l'assistenza ai più bisognosi. Consoliamoci: la generosità Ford potrà aiutare qualche sfortunato in più...

Questi i lotti all'incanto:

Ford Design Concept
1999 Ford Thunderbird
2000 Ford Mustang Bullitt
1991 Ford Contour
2000 Ford Desert Excursion
1996 Ford Indigo 
1996 Ford Indigo senza interni
1998 Ford Libre
1997 Ford Powerforce
1994 Ford Power Stroke
1979 Ford Probe I
1983 Ford Probe IV
1983 Ford Probe IV (2)
1985 Ford Probe V
1999 Ford Ranger Powerforce
1988 Ford Splash
1996 Ford Synergy 2010
1993 Ford Synthesis 2010
1999 Lincoln Blackwood
1995 Lincoln Sentinel
1999 Mercury Cougar S
1995 Mercury Fusion
1997 Mercury MC4
1992 Mustang Mach III
1999 (my) Mercury

Ghia Design Concept
1982 AC Ghia
1983 Ghia Altair
1996 Ghia Arioso
1983 Ghia Barchetta
1982 Ghia Brezza Coupe
1970 Ghia City Car
1981 Ghia Cockpit
1992 Ghia Focus
1960 Ghia IXG
1996 Ghia Lynx
1975 Ghia Manx
1983 Ghia Megastar
1983 Ghia Microsport
198- Ghia Mini Max
1981 Ghia Pockar
1983 Ghia Quicksilver
1989 Ghia Saguaro
1997 Ghia Saetta
1962 Ghia Selene II 'Dream Car'
1986 Ghia Shuttler
1983 Ghia Trio
1998 Ghia Turing Ka
1989 Ghia Via
1996 Ghia Vivace
1990 Ghia Zag
1990 Ghia Zig
1993 Lagonda Vignale


TAGS: ford vende l'argenteria