Autore:
Luca Cereda

SI FA IN QUATTRO Semaforo verde per la Cinquecentona. Da oggi la Fiat 500L, provata in anteprima solo qualche settimana fa, si può ordinare presso la rete. Fiat ha fissato il prezzo d’attacco a 15.550 euro chiavi in mano, quanto serve per mettersi in garage la versione Pop con motore 1.4 Fire da 95 cv. Le alternative sono il TwinAir 0.9 da 105 o il 1.3 Multijet 85 cv, unica opzione a gasolio. Quattro, invece, gli allestimenti tra i quali scegliere (Pop, Pop Star, Easy e Lounge), tutti da toccare con mano nelle concessionarie a settembre in occasione del primo porte-aperte.

IL CLIMA? STATE FRESCHI… Intanto, ecco in dettaglio cosa offre di serie la Fiat 500L Pop: sul lato comfort volante regolabile in altezza e profondità, alzacristalli anteriori elettrici, servosterzo elettrico con funzione "city", sedile guida regolabile in altezza, chiusura centralizzata, sedile posteriore a 3 posti sdoppiato (40/60) scorrevole e il cargo "magic space" sono compresi nei 15.550 euro del prezzo base; allo stesso modo, sul fronte della sicurezza stavolta, 6 airbag (due anteriori, due window-bag e due laterali), ABS con EBD, controllo della stabilità, Hill Holder, ASR/ MSR (anti slittamento in accelerazione e in riduzione marcia), DST (lo sterzo elettronico attivo) e l’ERM (il controllo anti ribaltamento) fanno parte del menu fisso. Ma niente clima, nemmeno manuale, senza extra costo.

STELLATA Aggiungi una stella e la Fiat 500L diventa più ricca. Pop Star, infatti, si chiama la versione che aggiunge fasce paracolpi laterali con inserti cromati, specchi retrovisori esterni elettrici e in tinta carrozzeria, oltre  ai cerchi in lega da 16" nelle colorazioni grigio, bianco o nero. Ma soprattutto su questo secondo allestimento arrivano il climatizzatore manuale – fondamentale – e il cruise control. A che prezzo? Circa 1.500 euro in più della Pop 1.4, per uno scontrino da 17.150 euro.

MUSICA, MAESTRO! Prezzo che, listino alla mano, è identico a quello della 500L Easy, una sorta di allestimento di pari livello che offre però un differente mix di dotazioni, più generose per gli interni e meno per gli esterni rispetto alla Pop Star. Oltre a quanto offerto dalla versione Pop, include infatti: cruise control, climatizzatore manuale con filtro anti-polline, retrovisori elettrici, sistema Uconnect con radio CD/MP3, porta USB e AUX, volante in pelle con comandi radio e Uconnect e pomello cambio in pelle.

LOUNGE-CAR Infine la top-di-gamma, la 500L Lounge, si issa in cima al listino con in più, rispetto alla Easy, cerchi in lega da 16", fasce paracolpi con inserti cromati, fendinebbia con funzione cornering, fari automatici, poggiabraccia posteriore, sensore pioggia, specchio retrovisore interno elettrocromico, tetto in vetro fisso, alzacristalli posteriori elettrici e clima automatico bizona. Totale: 18.750 euro minimo (sempre se scegliete come motore il 1.4).

COFFEE-DRIVE Il resto rientra tutto nel menu à la carte. Come optional, infatti, la 500L prevede tre pack specifici, ciascuno al prezzo di 800 euro, che vanno a completare i vari allestimenti. Il pack Pop Star include radio Uconnect, porta USB e AUX, pomello del cambio e volante con comandi radio rivestiti in pelle, mentre il pack Lounge offre tetto apribile elettrico, sensori di parcheggio e ruote in lega da 17". Nel pack Easy troviamo infine ruote in lega da 16" e fasce laterali cromate. Fuori dai pacchi, i sensori di parcheggio, i cerchi in lega 17, il sistema Hi-Fi premium Beats, macchina del caffè Lavazza, sedili anteriori riscaldati ed il tetto apribile SkyDome completano la lista degli optional.

SALDI Come già successo per la Freemont, anche stavolta in fase di lancio Fiat vara una sorta di offerta speciale: la serie limitata “Opening Edition”. A 17.150 euro (con il 1.4) e a 19.350 euro (con il 1.3 Mjet), la 500L è venduta con livrea bi-strato, cerchi in lega da 17", vetri posteriori elettrici, sensori di parcheggio posteriori, radio Uconnect CD-MP3, porta USB e AUX, volante in pelle con comandi radio e pomello cambio in pelle tutti di serie. Un allestimento che, a detta di Fiat, comporta un risparmio di circa 2.500 euro rispetto ai costi di listino. Resta da capire quanto durerà questa serie limitata…