Autore:
Paolo Sardi

TRADIZIONALISTA

Da qualche giorno è disponibile presso le concessionarie la gamma 2005 della Voyager, con cui la Chrysler conferma di voler seguire la via della continuità rispetto al passato. A livello estetico non ci sono colpi di spugna ma solo di piccoli affinamenti, concentrati più che altro nel frontale. La novità principale sono i fari di nuovo disegno, ciascuno dei quali è ora diviso in due proiettori.

FARA’ SCUOLA

Al centro si nota invece la mascherina ristilizzata, composta da una griglia a rete sovrastata dal marchio, e che sarà un pilastro del family feeling dei futuri modelli della Casa. A completare il quadro delle modifiche esterne sono le modanature laterali e i cerchi di disegno inedito.

PROTEGGE CON I CUSCINI

Anche all’interno dell’abitacolo non vi è traccia di stravolgimenti e gli aggiornamenti più importanti riguardano la dotazione di sicurezza. La Voyager 2005 è infatti dotata di airbag a tendina più estesi, in grado all’occorrenza di proteggere gli occupanti di tutt’e tre le file. Sempre in tema di airbag, la Chrysler introduce per la prima volta su questo modello un cuscino dedicato alle gambe del conducente. Oltre a proteggere gli arti in caso d’impatto, ha il compito di mantenere il pilota nella giusta posizione rispetto all’airbag inserito nel volante.

COMODA, LA VITA!

Gira e rigira, la notizia più importante è così il debutto sulla Voyager del motore 2.800 turbodiesel già montato dal Cherokee. Così come già in Casa Jeep, questo motore realizzato dalla VM viene abbinato solo ed esclusivamente a un cambio automatico molto tradizionale e privo di funzione sequenziale.

TAGS: chrysler voyager 2005