ECONOMY CLASS Una sola versione, quella di accesso, utile comunque per capire dove vada a parare la nuova A3 Sportback. In realtà, dove si vada a piazzare è noto: la rivale diretta della nuova Bmw Serie 1 punta all’esclusività. E per farlo uno degli strumenti è il prezzo di listino. Una lotta a suon di migliaia di Euro come si può notare, visto che entrambe punteranno su una clientela esigente e ricca.

LOTTA AL VERTICE Per l’Audi la scelta è stata quasi obbligata: quella dell’aggressività. I prezzi della A3 Sportback saranno infatti ancora più alti di quelli già elevati della concorrente bavarese. La Sportback più accessibile, quella con il motore meno potente e con l’allestimento più "povero", costerà, chiavi in mano, 24.400 euro (in vecchie lire poco meno di 50 milioni). Sono 700 euro in più della rivale di monaco di pari classe e motorizzazione.

HA QUANTO BASTA Di serie la Attraction avrà quasi certamente lo stesso equipaggiamento della A3 due volumi (i prezzi sono ancora indicativi). Quindi, con i cerchi da 16", sedili in tessuto "Modul" in quattro tonalità di colore, superfici in plastica zigrinata, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, chiusura centralizzata con telecomando, climatizzatore automatico, immobilizer, autoradio, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili anteriori regolabili in altezza, spia consumo pastiglie freni, volante regolabile in profondità, la funzione Bluetooth.

IL RESTO SI PAGA Per quanto riguarda la sicurezza, ha il controllo della stabilità ESP, l’EDS (dispositivo antislittamento in partenza), l’ASR (controllo elettronico di trazione) sedili con poggiatesta attivi, sidebag. Tutto il resto è a pagamento. Compreso: cerchi in lega, assetto sportivo, regolatore di velocità, airbag laterali posteriori, acoustic parking system, navigatore satellitare, volante e interni in pelle, sedili sportivi, regolazione elettrica dei sedili.

DIESEL E' MEGLIO Stesso discorso per la versione con motore 2.0 da 150cv. Sarà venduta a 26.700 euro, contro i 27.100 della rivale di Monaco. Più economica, rispetto alla Bmw, la versione 2.0 diesel, probabilmente la più richiesta del gruppo (in Audi prevedono una quota dell’80% rispetto alle sorelle con altre motorizzazioni). Qui il rapporto è di 27.000 euro per l’A3 contro i 27.900 euro della Serie 1.

IL FIORE ALL'OCCHIELLO Un discorso a parte merita la A3 3.2 DSG quattro, la più potente e raffinata delle Sportback, dotata di trazione integrale e cambio robotizzato a doppia frizione Audi. Questa versione sarà disponibile per ora solo nell’allestimento Ambition (più ricco della Attraction) con un prezzo di prezzo listino adeguato al ruolo: 40.500 euro. Una versione senza rivali, visto che non esiste nulla di simile in casa Bmw.

RIMANDATI A SETTEMBRE Quanto agli altri prezzi, se ne saprà di più subito dopo le vacanze, quando arriveranno dai concessionari tutte le altre versione della Sportback. Nell'attesa, godetevi le ultime immagini in formato large, realizzate su un set di prestigio come quello offerto da Montecarlo e dintorni.