Autore:
Andrea Sperelli

Il nome spazza ogni dubbio: "Aquada" più che un errore grammaticale un marchio registrato. Quelli, cioè, che hanno realizzato la macchina dei sogni di tutti, esasperati forse dalla pioggia incessante di quelle zone. Cos’è? Una specie di Mazda MX5 fatta apposta per Baywatch. Un mezzo che sfugge ai segmenti soliti per unire due mondi.

 Il motore è un 2.5 V6 a benzina, fornito alla Gibbs Technologies (la Casa costruttrice) da un’azienda che "nutre" anche molti famosi marchi inglesi – Lotus, MG e Caterham in testa. È accreditato di una potenza che farebbe scattare rapida anche una sportivetta da strada, 175 CV, ma soprattutto non pesa troppo. La Aquada arriva a 1350 kg a vuoto, però non essendo sempre sostenuta dal terreno meglio non rischiare.

C’è poi un cambio automatico a quattro marce con tanto di retro e dei cerchi in lega da sedici pollici che a un bel momento levano il disturbo, insieme ai loro bravi freni a disco. Iniziamo con i dubbi: ma la patente? Bene, la normalissima patente di guida (su strada) è più che sufficiente in entrambi gli scenari. È l’assicurazione che deve essere doppia.

Ci sono, poi, dozzine di sensori e sensorucoli che evitano il danno che a ognuno è venuto in mente: le ruote che spariscono in tangenziale al primo scroscio di temporale estivo. No, tranquilli, la macchina non è scema: verifica (sul come non si ha chiarezza, ma questo è un altro discorso).

Le prestazioni non temono confronti con mezzi progettati per un ambiente unico: 160 km/h la velocità massima su asfalto con uno 0-60 in 10 secondi, che diventano 34,7 in acqua.

Per i tre passeggeri a bordo sensazioni nemmeno lontanamente paragonabili a quelle di una Fiat Barchetta qualunque. Basta arrivare allo scivolo che porta in mare, appoggiare delicatamente il muso all’acqua, schiacciare il tasto magico e tac: si nuota. Stessa cosa per il contrario. Ti avvicini ed estrai le ruote: dopo di che ti dimeni a mo’ di Labrador per asciugarti e te ne vai a prendere l’aperitivo.

Il massimo della vita ad appena 150 mila sterline più tasse (circa 225 mila euro). La cifra con la quale porti a casa macchina (vera), gancio, carrello, gommone e molto altro. Però: sti inglesi. Avrà mica qualche effetto collaterale tutta quella pioggia.


TAGS: aquada la spider che non teme l'acqua