Autore:
Gilberto Milano

Il record, chiamiamolo così, è stato ottenuto in Gran Bretagna da un giovane "pilota" di mongolfiere, il ventinovenne David Fish, che a dispetto del nome si diletta con in palloni aerostatici. Dietro versamento di un assegno con timbro Citroën (sponsor dell’iniziativa) il giovane Fish, assieme agli ingegneri della Casa, ha adattato nientemeno che una C3 Pluriel affinché potesse essere utilizzata come cestello (o navicella) di una mongolfiera. Non sappiamo come i tecnici Citroën siano riusciti a rinforzare la vettura per poterla appendere tranquillamente a dei cavi di sostegno, ma alla fine l’esperimento è riuscito. Con iscrizione immediata nel Guinnes dei primati.

Inutile dire che le dichiarazioni di Fish sono state entusiastiche, vuoi per l’assegno, vuoi per essere riuscito a tornare indenne a terra. Quanto alla C3, sembra che anche lei abbia superato onorevolmente la prova, offrendo una abitabilità confortevole a Mr. Fish, la protezione di un ampio parabrezza, la possibilità di alzare i finestrini per ripararsi ulteriormente dal vento e, magari di ascoltare i suoi CD preferiti o srdaiarsi per un pisolino facendo scivolare all’indietro la spalliera del sedile.

Una brutta notizia per chi - e sicuramente ci sarà - volesse provare l’esperienza di un volo in C3: si sappia che l’esperimento non è previsto nemmeno come optional.