Autore:

Dal Multisala alle concessionarie il passo può essere breve. Il connubio tra automobili e cinema, dopotutto, non è certo una novità. O meglio, non sono nuove certe strategie di comunicazione delle Case automobilistiche volte a promuovere il proprio modello di punta legando l'immagine dell'auto a quella di un film. Ultima in ordine cronologico, l'Alfa Romeo, che proprio in questi giorni lancia la MiTo "Nine".

Cosa caratterizza la Nine? Fondamentalmente una serie di plus offerti in pacchetti a scalare nel prezzo, che uniti alle dotazioni dell'allestimento di serie costituiscono l'equipaggiamento "top" del listino MiTo. Ecco alcuni esempi: per la MiTo Progression, il pack Alfa Romeo "Nine" prevede cerchi da 16" Elegante, tetto verniciato nero, maniglie, calotte-specchietti e cornici dei fari satinate a un prezzo forfettario di 1.400 euro. Salendo di grado, con l'allestimento Distinctive si aggiungono all'offerta i sedili in pelle e la regolazione lombare del sedile passeggero, ma lo scontrino chiaramente aumenta (qui si scuciono 1.700 euro).

La versione "Nine" di MiTo si può avere con tutte le motorizzazioni della gamma tranne la "Quadrifoglio", il 1.4 turbo da 170 cv Multiair. Verrà presentata sabato 23 e domenica 24 gennaio nelle concessionarie Alfa, in occasione di un "porte aperte" appositamente dedicato. L'idea di questa versione legata all'ultima fatica di Rob marshall (ispirato a "Otto e mezzo" di Fellini) con Sophia Loren e Penelope Cruz nasce dal fatto che nel cast del film è compare una Giulietta del '55.


TAGS: alfa romeo mito nine