Autore:
Marco Rocca

ALFA IS BACK “L'Alfa è tornata alla grande, è stato un week end storico, qualcosa di più del lancio di un'auto, la celebrazione dell'italianità” E’ con queste belle parole che Gianluca Italia, responsabile del gruppo Fca sul nostro mercato, ha commentato lo strepitoso porte aperte Alfa Romeo Giulia del 28 e 29 maggio scorsi.

CHE ACCOGLIENZA Subito i numeri: 35mila visitatori nei 166 showroom che hanno aderito all’iniziativa. Non solo, 8.000 test drive, ovvero 1 ogni 4 visitatori, per un risultato secondo soltanto a quello della Fiat 500X. "Nonostante ciò non siamo riusciti a soddisfare tutte le richieste di test drive, tant'è che ne abbiamo già 3.000 prenotati per i prossimi giorni", aggiunge Italia.

TARGET GIOVANE In effetti con una gestazione che è durata una vita, la curiosità di toccare con mano la Giulia, sedersi al posto di guida, impugnare la leva del cambio e respirare quella pelle, era davvero troppo forte. Dai dati diffusi da Alfa si scopre che l'età media dei clienti italiani nel target di Giulia è di 55 anni. Chi era nei punti vendita Alfa Romeo, però, nel 60% dei casi aveva un'età inferiore.

GLI ALFISTI ORFANI Quasi tutti maschietti, ovviamente, accompagnati dalle loro compagne o mogli il che è segno di uno stadio avanzato del processo decisionale verso l'acquisto. Interessante sapere a questo punto che il 70% ha proposto una vettura in permuta, per il 50% dei casi proveniente da altri marchi premium, Bmw in primis.

LE PREFERITE Dati alla mano si evince anche che l’allestimento più gettonato (addirittura il 90% delle preferenze) sia il top di gamma, ovvero la Super. Solo 3% si è orientato verso la sopraffina Quadrifoglio da 510 cavalli. Tra i colori, vincono il rosso e il blu, mentre per la formula di acquisto, la stragrande maggioranza ha pensato al Be Lease, il noleggio a privati con 4 anni di RCA inclusa e una mensile di 270 euro.

ANCHE AUTOMATICA Solo il 30% pare abbia fatto un pensierino al cambio automatico ma questo, in parte, deriva dal fatto che quasi tutte le auto dei test avessere il 6 marce manuale. Fa sapere, poi, Gianlcuna Italia che l'11 giugno prossimo arriverà negli showroom un nuovo lotto di Giulia equipaggiate con il 2.2 diesel da 180 cv e il cambio automatico, proprio per dare ai clienti la possibilità di provare anche questa seconda alternativa. 

QUANDO LE CONSEGNE? Grazie al fatto che la fabbrica di Cassino è impegnata solo sul marchio del Biscione, si stimano tempi di attesa nell'ordine di settimane con le prime consegne entro la seconda metà di giugno. 


TAGS: alfa romeo porte aperte alfa romeo giulia