Autore:
Silvio jr. Suppa

Che cos’è la potenza senza il controllo? Niente. Ma non c’è bisogno che ce lo ricordino i piedi di Ronaldo a forma di battistrada: basta mettersi alla guida di una vettura sportiva per capirlo. E se è vero che a chiunque piacerebbe correre, il controllo e la conoscenza del proprio mezzo sono la prima regola per assaporare davvero il piacere unico della guida. Lo sanno bene, ovviamente, anche gli uomini della Porsche Italia, che hanno organizzato direttamente una edizione della Driving School, per mettere a disposizione dei partecipanti il massimo dell’esperienza e dell’assistenza in pista.

Ai corsi si può prendere parte con una Porsche "ufficiale", scelta espressamente in base all’esercizio da svolgere, oppure con il proprio "strumento" personale se si è fra i fortunati che ne possiedono una…

Ma non ci si faccia trarre in inganno: non si scende su tracciati come quello di Imola, di Vallelunga o di Monza solo per divertirsi. Lo dimostra la completezza di un’offerta articolata su ben quattro livelli: il Basic, che si rivolge a chi ha l’entusiasmo, ma non la preparazione tecnica per dominare la sua vettura in tutte le situazioni; l’Advanced, su misura per chi vuole perfezionarsi, e l’Intensive già da "esperti". Naturalmente, per i provetti Schumacher c’è sempre l’Exclusive.

Queste le tariffe (in euro): 

Tipo di corso

Con auto propria

Con auto pit

Accompagnatore

Basic

550

--------

non previsto

Advanced

1250

1950

550

Intensive

1850

2550

550

Exclusive

2850

3550

550

Nel prezzo

del pacchetto di due giorni sono inclusi due pernottamenti, due pranzi e una cena, oltre all’open bar in pista.

Per informazioni: marketing@porsche.it.


TAGS: a scuola in porsche