Autore:
Matteo Gallucci

UN GRADITO RITORNO Tra i vari appuntamenti dell'Auto e Moto d'Epoca di Padova, uno in particolare può solleticare il palato di molti. Si tratta dell’asta di Bonhams. Evento eccezionale per due motivi: il primo perchè la casa d’aste era assente dal panorama italiano da oltre 35 anni e il secondo per la ricchezza, il valore e la rarità delle auto che verranno portate.

OK, IL PREZZO È GIUSTO? Bonhams porterà, infatti, una collezione di 60 auto storiche rare e ricercate. Tra queste la MercedesBenz 300 SL Roadster del 1957 che segna i 60 anni dalla sua creazione per una delle automobili più iconiche al mondo. Si stima che possa raggiungere un valore compreso tra i 750.000 e 950.000 euro. Molte le auto italiane presenti all'asta. A fare la primadonna ci pensa la Maserati 3500 GT Vignale Spyder del 1960, una delle 2+2 meglio riuscite e più ricercate dai collezionisti. Infatti questa vettura non è frutto della Carrozzeria Touring come per la versione coupé ma opera della Carrozzeria Vignale, da cui prende il nome, che si occupava solo delle versioni spyder, netamente più rare. La versione a "cielo aperto" è rimasta in produzione fino al '64 con una tiratura di sole 245 unità e se state pensando di fare un'offerta preparatevi a spendere una cifra significativa tra i 600.000 e 700.000 euro. La Lancia Flaminia Sport 3C Zagato del 1962 si caratterizza per la doppia gobba sul tetto, firma di Zagato,  progettato per guadagnare cm per la testa all'interno dell'abitacolo senza compromettere l'eleganza della vettura. Per la Flaminia Sport 3C Zagato si richiedono tra i 400.000 e 500.000 euro visto le condizioni impeccabili post restauro professionale avvenuto negli anni '90 e mantenuto nel tempo. Impossibile non citare una rarità Made in Italy come la De Tomaso Vallelunga Berlinetta del 1967 costruita in soli 50 unità. L'esemplare presente all'asta è completamente originale con ancora la prima vernice. Questa magnifica coupé ha un prezzo compreso tra i 200.000 e 250.000 euro. Quando si parla di aste di automobili d'epoca, però, il pensiero va subito alle Ferrari. L'offerta vede due vetture protagoniste from Maranello: la Ferrari 246 GT Berlinetta del 1971 e la più recente Ferrari 550 Barchetta del 2001, quest'ultima prodotta in soli 448 esemplari. Prezzi rispettivamente di 200-000-250.000 euro per la Dino e di 310.000-360.000 euro per la 550 Barchetta. Ci saranno anche la Lancia Flaminia Touring Convertibile del 1961 (160.000-190.000 euro), la OSCA 1600 GT2 del 1965 (160.000-200.000 euro), la Lancia Fulvia Rallye 1600 HF Fanalone Coupé (120.000-160.000 euro) e la Abarth Monomille GT (90.000-120.000 euro), la Porsche 356 pre-A 1500 Speedster del 1954 (420.000-500.000) e tantissime altre ancora.

QUANDO La data di apertura dell'asta di Bonhams è quella di sabato 28 ottobre. Oltre alle sopra citate vi sono numerose auto dal prezzo più contenuto ottimamente mantenute o restaurate. In questo Bonhams è una garanzia a livello mondiale, con una tradizione che risale fino al 1793; anno della sua fondazione. Sono 60 i suoi dipartimenti specializzati, 400 aste annuali e le numerose sedi e sale di vendita in 22 paesi garantiscono competenza e qualità ai massimi livelli.

PREMIÈRE Le collezioni Bonhams sono battute a Londra, New York, San Francisco, Los Angeles e Hong Kong spaziano dall’arte, oggetti d'antiquariato, gioielli fino alle automobili. Per la Fiera di Padova è una prima volta assoluta che consacra il Salone dell'Auto e Moto d’Epoca nel calendario internazionale del mondo dei motori e celebra l’ingresso di un Salone italiano nel circuito delle aste più importanti del pianeta.

 


TAGS: classic aste bonhams auto moto d'epoca fiera di padova auto moto d'epoca 2017