Autore:
Luca Cereda

FAST&FURIOUS Ecco come Leon e Ibiza si combinano quando c’è aria di festa. E soprattutto, odore di pista. Al Wörthersee 2012, ultima edizione storico raduno dei fan del gruppo Volkswagen, hanno fatto capolino due inedite versioni pistaiole – non solo nel look - delle compatte iberiche dedicate a chi gareggia. Colorazioni speciali, appendici aerodinamiche, roll bar e un’iniezione di nandrolone al motore: questa, in sintesi, la ricetta della Seat Ibiza SC Trophy e della Seat Leon Super Copa.

IBIZA La più abbordabile, si fa per dire, è la Seat Ibiza SC Trophy, ideale per i piloti amatori. Al prezzo di 31.500 euro (IVA esclusa) la Ibiza 2012 – che è la base di questo allestimento racing- tinge la livrea di un argento, e i mirror cap, i paraurti e i cerchi di arancio fluo. Ma soprattutto la Ibiza diventa tutta un’altra auto guadagnando passaruota allargati, cerchi da 18’’, sospensioni sportive, impianto frenante maggiorato, barre di protezione, sedili sportivi e un cruscotto minimalista. Chiude in bellezza la trasformazione un 1.4 TSI portato a 140 cavalli di potenza, abbinato a un cambio a 7 marce da scalare direttamente al volante.

LEON Per la Leon da gara la spesa raddoppia: 63.000 euro, ovviamente IVA esclusa. E malgrado la personalizzazione estetica appaia più o meno simile, tanta differenza di prezzo si spiega con quanto l’occhio non può vedere. Derivata direttamente dalla Leon che corre il WTCC, la Seat Leon Super Copa ha infatti più del doppio dei cavalli della collega Ibiza SC Trophy. Il suo motore è un upgrade del 2.0 TSI della Leon Cupra R, con una potenza portata oltre 300 cv con 350 Nm di coppia massima. Cambio DSG a 6 marce e differenziale autobloccante meccanico anteriore completano il comparto tecnico.


TAGS: seat ibiza sc trophy seat leon super copa worthersee 2012