Autore:
Luca Cereda

PUSH THE BOTTON Della vena visionaria di Frank Rinderknecht, padre della Rinspeed, forse non ne avremo mai abbastanza. Parte da citazioni di John Lennon e Walt Disney nell'homepage del sito "aziendale" e finisce in prototipi da libro di Asimov (ricordate la sQuba?). Fino all'ultima trovata, la "potenza on demand": passare da 60 a 160 cavalli a seconda delle esigenze, semplicemente premendo un bottone. Si può fare su una 500 Abarth del tutto speciale, che una volta passata nelle manidel tuner svizzero ha mutato il proprio nome in "E2".

DR JACKYLL AND MR HYDE Il principio di fondo è semplice: usare l'energia che serve quando serve. Scettico nei confronti del cosiddetto "eco-tuning", che penalizzerebbe il divertimento alla guida, Rinderknecht ha escogitato un alternativa per ottimizzare i consumi. La sua 500 ha così due andature. Una mansueta, da città, grazie una mappatura della centralina che sfrutta solo 60 dei cavalli disponibili e garantisce 25 km con un litro (dichiarati da Rinspeed). Se invece c'è da mostrare i muscoli, ove consentito (non per niente la configurazione più veloce si chiama "highway"), anche la E2 nel suo piccolo s'inc.... e sguinzaglia tutti i 160 cavalli del 1.4 T-Jet Fiat che ha sotto, accelerando inevitabilmente i tempi del pit stop dal benzinaio. Ulteriori dettagli da martedì prossimo, dopo l'anteprima ginevrina.


TAGS: rinspeed e2