Autore:
Luca Cereda

LA SPORTIVA Ecco l’erede della 207 RC. La Peugeot 208 R2 – che vedete nella foto- rappresenta la prima delle tre vetture sportive messe in programma dal Leone sulla base della nuova 208 e tra qualche giorno (10-12 maggio) farà la sua prima apparizione in pista in occasione del Tour de Corse (a luglio sarà invece omologata per la categoria R2), guidata dalla coppia di piloti Stéphane Sarrazin e Benjamin Veillas. Il pezzo forte della preparazione sportiva è il motore da 185 cavalli (potenza massima raggiunta a 7800 giri).

COM’E’ A tanto sono arrivati infatti i tecnici Peugeot nel pompare le prestazioni della Peugeot 208 R2, che come cambio monta un sequenziale meccanico a 5 marce. Alleggerita di 40 chili rispetto alla 207 RC che sostituisce, la 208 rallysta pesa a vuoto 1.030 chili e vanta, oltre ai roll-bar e tutte le dotazioni di sicurezza necessarie, una serie di modifiche tecniche specifiche. Tra queste si segnalano sospensioni sportive regolabili a tre vie ed ammortizzatori Öhlins (anch’essi regolabili a tre vie) tarati appositamente per la 208 R2. Da 16’’ o da 15’’ i cerchi – gommati Michelin – dedicati, a seconda che si tratti della versione destinata a gareggiare su terra oppure sull’asfalto.

PREZZI L’intero kit di modifiche tecniche e dotazioni che caratterizza la Peugeot 208 R2 sarà acquistabile al prezzo di 37.500 euro, senza differenza tra la versione da asfalto e da terra. Sempre senza distinguo, la vettura può anche essere ordinata già allestita e immatricolata da Peugeot Sport al prezzo di 57.500 euro, con consegne da novembre. Più avanti verranno resi disponibili anche i kit reversibili, per modificare l’allestimento della Peugeot 208 R2 a seconda dell’utilizzo: su terra o su asfalto.


TAGS: peugeot 208 r2