Autore:
Luca cereda

CONTRO GOLIA Livrea verde-fluo, un roll bar come scudo e cerchi-liquirizia: così si presenta la Mazda MX-5 GT, la MX-5 più potente e leggera di sempre. Per capirci, è quella che correrà al Britcar MSA British Endurance Championship 2011 e se la vedrà, tra le altre, con Porsche, Aston Martin, Lotus e BMW. Senza alcun complesso d’inferiorità, sia chiaro.

DIETA E CORSA In Mazda e in Jota Sport – il team che ha sviluppato la mazdina da gara – sono sicuri di aver fatto un buon lavoro e che questa MX-5 GT sarà all’altezza della situazione. Sottoposta a cura dimagrante (per quanto riguarda la carrozzeria) e dopante (nel il motore), la cabrio giapponese ha perso 15 chili alla bilancia, pur mantenendo una scocca ben più resistente del minimo richiesto dalla FIA, e ha guadagnato diversi cavalli in più per arrivare a un totale di 275 per il suo motore 2.0, abbinato a un cambio a 6 marce sequenziale.

HA I NUMERI Ovviamente, anche l’assetto ha subito un upgrade, con una modifica ad hoc delle sospensioni. Rispetto alla MX-5 comune, poi, questa ha anche un impianto frenante potenziato apposta per le gare, d’altronde con certi numeri è impossibile farne a meno. Detto dei cavalli, scioriniamo qualche dato sulle prestazioni. Per lo zero-cento bastano tre secondi secchi, mentre la velocità di punta della MX-5 GT è di 275 km/h.

LOOK AGGRESSIVO Da gara anche il look, a partire dalla livrea verde con scacchi grigio-arancio (la firma del preparatore, Jota Sport) per finire con i cerchi scuri (anche questi da competizione) calzanti pneumatici da corsa. E poi il roll bar, l’estintore e tutto il resto dell’arredamento pistaiolo che caratterizza l’interno, dove non mancano il sedile Sparco, un volante sportivo e l’apposita pulsantiera dei comandi. Fatta e finita, ora la Mazda MX-5 GT aspetta solo la bandiera a scacchi.


TAGS: mazda mx-5 gt Mazda MX-5 25th Anniversary Movie