Autore:
Paolo Sardi

CARTA CANTA I numeri parlano chiaro: gli automobilisti italiani apprezzano sempre più le auto con sistema di propulsione ibrido. Lo testimoniano una volta ancora i dati relativi alle immatricolazioni del mese di gennaio 2016, che ha visto la quota di mercato delle ibride attestarsi al 2,1%. Si tratta di un record storico, dopo i già buoni dati consuntivi del 2015, chiuso con uno share dell'1,6%. Lo scorso anno le immatricolazioni delle ibride sono state oltre 25.000 e hanno fatto salire il totale all time italiano a circa 85.000 unità. Neanche a dirlo, a brindare a questo successo sono soprattutto Toyota e Lexus, pioniere in materia di ibrido e sotto le cui insegne viene venduto il 96% delle ibride in Italia.

UNO SU DUE A trainare la volata dello squadrone nipponico è stata la recentissima Toyota Rav4 Hybrid. La tuttofare delle Tre Ellissi si è accaparrata il 13,6% del suo segmento e viene scelta proprio in versione ibrida dal 54% dei clienti, un dato davvero notevole. Guardando al futuro prossimo, è facile ipotizzare che il peso relativo delle ibride vada a crescere ulteriormente. Nel Gruppo Toyota si sono dati l'obiettivo di tagliare del 22% le emissioni di CO2 dei nuovi modelli entro il 2020 (rispetto al 2010) e l'ibrido avrà sicuramente un ruolo importante in questo cammino.


TAGS: toyota hybrid lexus mercato auto toyota rav4 hybrid urae vendite ibrido