Autore:
Emanuele Colombo

CACCIA AL RECORD “The Stelvio Quadrifoglio will become the fastest Suv ever”: forse ad alcuni è sfuggito, ma Alfa Romeo al salone di Los Angeles ha dichiarato apertamente che anche con il suo ultimo modello intende stabilire un nuovo record sulla pista tedesca del Nurburgring. La sfida è lanciata, in particolare, nei confronti della Porsche Cayenne Turbo S, attuale detentrice del miglior crono con 7 minuti, 59 secondi e 74 centesimi. La Stelvio Quadrifoglio, dice Alfa, girerà in 7,59 netti, secondo quanto è emerso al simulatore.

GIOCA SUL PESO A favore dell'Italiana, che per dimensioni è rivale della Porsche Macan, non della Cayenne, c'è un rapporto peso-potenza più favorevole, che la avvantaggia in accelerazione. La Stelvio è meno potente della Cayenne di 68 cavalli, ma dovrebbe pesare molto meno delle 2,3 tonnellate della tedesca. Un dato positivo anche per la maneggevolezza e la frenata.

LA PAROLA AI NUMERI In accelerazione, se i dati comunicati saranno confermati dai fatti, la Stelvio Quadrifoglio batte la Cayenne Turbo S di due decimi di secondo nello 0-100 km/h. In velocità la spunta per quasi 2 km/h. Poca cosa, in effetti, ma anche pensare di limare 74 centesimi di secondo in circa 20 chilometri di pista non sembra un traguardo così ambizioso. Al cronometro l'ardua sentenza.


TAGS: porsche cayenne turbo s salone di los angeles sfida los angeles auto show record nurburgring alfa romeo stelvio quadrifoglio