Autore:
Luca Cereda

FRATELLI D’ITALIA Il made in Italy vecchia, anzi, vecchissima maniera trionfa al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach 2016: ad aggiudicarsi il premio Best of Show, il più prestigioso della rassegna, è una Lancia Astura del 1936 carrozzata Pinifarina.

UNA SPECIAL SPECIALE In quegli anni le fuoriserie sulla base della berlinona torinese si sprecavano. Ma nella Lancia Astura di Pininfarina c’è qualcosa di speciale; qualcosa che le ha permesso, oggi, in California, di sbaragliare la concorrenza di oltre 200 altre perle d’epoca.

UN PASSATO ROCK Tetto in su spicca l’anima sportiva, che esalta i vetri laterali curvi, una delle principali caratteristiche della Lancia Astura rivisitata da Pininfarina. Tetto in giù, invece, esplode tutta la sua eleganza e raffinatezza. In questo caso, al mix si aggiunge un’aura modaiola: in passato, l’auto è appartenuta anche ad Eric Clapton, che l’ha definita “la cosa più divertente che mi sia capitata, fuori dal palco e fuori dal letto”.

TRIPLETTA Oggi questa Lancia Astura Pininfarina appartiene a Richard Mattei, un collezionista dell’Arizona di chiare origini italiane. Se l’è portata a casa nel 2001, ma ci sono voluti ben sei anni di restauri per tirarla a lucido come la vedete ora. Beh, fatica ben spesa visto che Mattei ha fatto ritorno da Pebble Beach con tre premi: oltre al Best of Show, alla kermesse californiana la sua Lancia Astura si è aggiudicata il premio della sua classe e il Gwen Graham Most Elegant.         


TAGS: concorso d'eleganza pebble beach 2016 lancia astura lancia astura pininfarina richard mattei