Autore:
Isabella Galli

Quella che all’apparenza può sembrare una banale e noiosa auto per il green si rivela essere invece uno dei più tecnologici veicoli elettrici finora progettati. Altro che google car, il Modular Robotic Vehicle (MRV) progettato niente di meno che dagli ingegneri della NASA supera di gran lunga anche le più futuristiche creazioni finora viste. Completamente drive – by – wire per motore, sterzo e freni, ha ruote indipendenti, ciascuna dotata di un suo motore autonomo raffreddato a liquido e con una capacità di rotazione di 180 gradi. Può anche essere radiocomandato, cosa sicuramente molto apprezzata dalle signore che non vogliono rovinarsi la piega sotto la pioggia, pensando a una versione dotata di tetto. Certo, anche l’occhio vuole la sua parte e l’MRV non è esattamente quella che si definisce una bellezza, così squadrato e tozzo tanto da ricordare più una grande tagliaerba che un’automobile, ma sembra essere molto divertente per il drifting estremo o per parcheggiare con una sola manovra in spazi davvero minuscoli.