SPAZIO CREATIVO Tavolo ribaltabile… taaac, sedia rotante… taaac, posto per commensali… taaac. Il Ragazzo di Campagna lo aveva predetto: vivere in città significa soprattutto ottimizzare gli spazi. E al giorno d’oggi, anche condividerli, cercando al tempo stesso di personalizzarli il più possibile. Insomma, un bel casino, che però si risolve con la creatività. Lo sa bene MINI, che dell’uso creativo dello spazio, nelle sue compatte, ha fatto una bandiera. E adesso si mette a fare arredo…

DESIGNWEEK Il MINI Living è la casa secondo MINI: un’installazione di 30 metri quadri che fino al 17 aprile sarà visitabile al civico 18 di via Vigevano a Milano, nel vivo del Fuorisalone 2016. A realizzarla sono stati alcuni designer MINI in collaborazione gli architetti giapponesi di ON design (di Yokohama). Quanto a voi, se siete in cerca di soluzioni creative ed economiche per trasformare un appartamento in condivisione, siate liberi di prendere spunto.

TUTTI INSIEME AGIATAMENTE Spazi aperti e flessibili: questo è il trucco. Con tanto di mensole rotanti e scaffalature a scomparsa che si aprono come un passaggio segreto. Ma anche pareti di nuova concezione, con un banco di lavoro “a muro”, forno e lavatrice che convivono sulla stessa parete e spazi verdi strutturati in verticale. L’idea è quella di poterne condividere la funzionalità senza però dover sacrificare i propri spazi personali. E soprattutto di trasformare la condivisione in un’opportunità; invece di dividere la casa in tanti piccoli spazi chiusi e personali, le stanze si aprono per dare a ciascuno di più. Il tutto è sicuramente molto più chiaro con le immagini che non con le parole. Sfogliate la gallery e diteci un po’ se il MINI Living vi convince…


TAGS: mini nuova mini cabrio fuorisalone milano design week mini living living fuorisalone 2016 mini living fuorisalone salone del mobile 2016 salone del mobile di milano mini cabrio 2016