Autore:
Gilberto Milano

SAGGEZZA POPOLARE Avete presente il proverbio cinese, quello che invita a prendere a schiaffi la moglie anche senza un perché? Bene, ribaltate i ruoli e aggiornate la geografia: se avete un marito con Porsche prendetelo pure a schiaffi ogni volta che torna a casa. Voi non sapete perché ma lui, molto probabilmente, sì. Secondo una

(discutibile) inchiesta pubblicata da una rivista tedesca per soli uomini (Men's car) sono proprio i possessori di Porsche i più infedeli tra gli uomini. E mica pochi: si parla del 49% dei possessori. Uno su due.

CAUSA O EFFETTO? A stupire non è infatti il nome del marchio e quello che le supercar di Zuffenhausen rappresentano in termini di immagine, successo e "disponibilità" economica, quanto la percentuale elevata di fedifraghi. Non è chiaro invece se l'infedeltà consumata sia frutto di "corruzione" o di "concussione". Di chi insomma abbia fatto la prima mossa verso l'adulterio, se il galletto con Porsche o la potenziale amante. Perché sarà anche una questione di forma, ma cambiano sostanzialmente ruoli e responsabilità.  

GARA FRA SESSI Diamo qualche attenuante ai poveri porschisti: non sempre è così facile dire di no. Certo che se la casistica di questa indagine fosse realistica, i possessori di Porsche non ci farebbero una bella figura. Diciamo che metà di loro non sarebbero molto virtuosi. Così come le loro compagne di marca del resto:

anche se in percentuale minore, le donne proprietarie di Porsche sono infedeli nel 37% dei casi. Di fronte a tanta infedeltà a farci una bella figura è solo la Porsche, che si conferma come la migliore auto da "cucco".

LE BAVARESI Sistemati i porschisti, veniamo agli altri. Perché la compagnia degli infedeli è numerosa. Al secondo posto, staccati di pochi numeri, si sono piazzati i possessori di Bmw, con una percentuale di adulteri pari al 46% per i maschi e al 39% tra le femmine. Ma ancora più sorprendente è il 44% di infedeltà riscontrato tra i possessori di modelli marca Ford. Evidentemente essere ricchi aiuta, ma non è tutto. E anche chi ha avuto meno fortuna economica nella vita ha comunque le sue opportunità goderecce.

LE ITALIANE Nella gara fra sessi, la palma della infedeltà femminile va alle proprietarie di Audi, con una percentuale del 41%. Quanto alle marche italiane, i dati disponibili riferiscono solo alle automobiliste in possesso di Fiat, Alfa Romeo e Lancia, il 37% delle quali ha ammesso di aver tradito almeno una volta il proprio partner.  

I PIU' BRAVI Più virtuosi di tutti sono i possessori di Opel. Uomini e donne sono in assoluto i più fedeli, con un indice di adulterio che si ferma al 31% per i maschietti e al 29% per le femminucce. Il messaggio è chiaro: nel caso abbiate dei dubbi sulla fedeltà del vostro partner, assicuratevi che non abbia

una Porsche o una Bmw, poi si può iniziare a fare progetti. Se ha una Opel state tranquille/i. Avrà di sicuro molta difficoltà a cuccare.

TAGS: le auto degli infedeli