Autore:
Giulia Fermani

WARNING: URUS GETS (EVEN) HOTTER Dalla ricerca della sintesi migliore tra sportività e comfort in Lamborghini è nato Urus, il primo Suv costruito da un marchio di supercar. Aggressiva nelle forme, con quel frontale rabbioso, completamente aperto come quello delle sorelle Aventador e Huracàn, e nel prezzo (che per l'Italia è di 168.852 euro più Iva) è difficile guardare la Lamborghini Urus e pensare che si sarebbe potuto far di meglio per quel look da supercattiva. Era solo questione di tempo, però, perché qualche tuner ci mettesse le mani e alzasse l’asticella portandola a livelli da V.M. 18. Il tuner russo TopCar Design è tra i primi a proporre il progetto di un body kit personalizzato che porta in dote diversi cambiamenti in tutta l'auto.

LAMBORGHINI URUS: EFFETTO WOW Negli schizzi del body kit per Lamborghini Urus diffusi dai russi di TopCar saltano subito all’occhio lo spoiler anteriore più aggressivo con bordi del paraurti più spessi e il cofano ridisegnato che ospita due prese d'aria di grandi dimensioni. Le minigonne laterali, che continuano le linee dello spoiler anteriore, sono più grosse e pesanti così come le ruote. Passando al lato B, gli spoiler posteriori sono stati modificati ed è stato aggiunto un diffusore più ampio, che fa il trittico con due diversi set di tubi di scarico, tondo o squadrato (li vedete nelle foto in gallery), e più inserti di ventilazione che hanno tutta l’aria di essere stati pensati in fibra di carbonio.

 


TAGS: lamborghini lamborghini urus urus suv lamborghini interni lamborghini urus