DEBUTTANTI Tre piloti, tra cui un professionista, Mirko Venturi, e i due rookie selezionati grazie alla Dunlop Drivers Cup 2005, Cesare Cherubini e Giuseppe Rocco, mai saliti su un'auto da corsa vera, la Bmw Serie 3 classe SP 2.0, una classe affollata alla Sei Ore di Misano, con venti equipaggi al via. Una classe agguerrita e l'unico patrimonio che portano in pista i due debuttanti sono il talento e la preparazione alla pista curata dalla scuola GuidarePilotare di Siegfried Stohr.

MIRKO PER PRIMO Al via alle 17.50 di sabato 22 luglio parte Mirko Venturi. È il turno più duro, c'è tutto il caldo di una giornata torrida sulla pista, tutto il caldo dell'auto, tutto il caldo generato dalla grigliette che scodinzolano sulla griglia di partenza prima del via, vestite decisamente più leggere dei piloti. E poi a quest'ora si capisce perché una curva si chiama "Tramonto", con il sole in faccia che non ti fa vedere nulla e l'ombra che si sposta e ti muove i riferimenti a ogni giro.

TOCCA A CESARE Ma Mirko tiene botta e lascia il volante dopo un paio di ore con il primo di categoria e il quinto assoluto a Cesare Cherubini, giovane porschista, che mantiene la posizione per tutto il suo turno, girando a 5/6 secondi rispetto a Mirko Venturi, con costanza, senza farsi avvicinare dal secondo di categoria, con qualche svarione ben controllato.

GIUSEPPE PER ULTIMO Scende dall'auto e non ha nemmeno i capelli sudati, sembra che il caldo torrido non lo sfiori nemmeno e lascia il sedile a Giuseppe Rocco che, malgrado si sia trovato con il parabrezza imbrattato da un misto appiccicoso sparato da altre auto, riesce comunque a stare nelle medie di Cesare e a lasciare la Bmw a Mirko per l'ultimo turnocon il secondo di categoria e la sesta posizione assoluta. Il primo di categoria è un compagno di squadra, un'altra Bmw del team Zerocinque, ma la gara è gara e Mirko lo riprende facilmente, chiudendo la Sei Ore con la prima posizione di categoria, sesto assoluto, davanti a parecchie Bmw M3.

SETTE PIU' Bravi, non c'è che dire, a mantenere il controllo con grande aplomb, sereni anche prima di mettersi al volante e dimostrare il loro valore, in una pista affollata da una cinquantina di concorrenti di categorie differenti, affrontando anche il passaggio giorno/notte e le difficoltà. Oltre al fascino, di una gara di endurance.

ARRIVEDERCI AL 2007 Una formula geniale questa della Dunlop Drivers Cup, a cui noi di MotorBox siamo fieri di essere partner e di offrire la possibilità ai nostri lettori di partecipare a una esperienza che probabilmente per molti non si parerà più davanti nella vita. L'appuntamento è alla prossima estate, con la selezione 2007 e i due selezionati nei giorni scorsi pronti a mettersi al volante.


TAGS: classe davanti volante assoluto bmw ore pista gara mirko categoria cesare caldo venturi posizione giuseppe affollata mettersi lascia rocco turno