Autore:
Giulia Fermani

CHALLENGE ACCEPTED Va bene girare il mondo ma farlo a bordo di una Ford Model T vecchia di 100 anni non è certo la prima cosa che salta in mente. Eppure a Dirk e Trudy Regter l’idea non è sembrata così irrealizzabile tanto che nel 2012 il viaggo ha avuto inizio e il video allegato ne è la prova tangibile. 

A FORD TOURS THE WORLD Tutto è cominciato con 22.000 chilometri, macinati da Edam (Paesi Bassi) a Città del Capo (Sud Africa), a bordo di una Ford Model T del 1915, con tanto di motore a benzina originale da 3.0 litri. Come era prevedibile il tour de force ha messo a dura prova la vecchia signora, che ha iniziato a mostrare i primi segni di cedimento alla ruota anteriore, proprio durante la prima tappa africana. Non è stato sufficiente il piccolo intoppo a fermare questi bizzarri turisti, che si sono rimessi in marcia e in 180 giorni hanno coperto la distanza di 28.000 chilometri che li separava da Stati Uniti e Canada.

CHE VIAGGIO Altri sei mesi, e 26.000 km, sono serviti nel 2014 ai Regter per visitare il Sud America. Inaspettatamente, quello stesso anno ma dall'altra parte dell'oceano, in Belgio, la sfortuna è tornata a colpire i viaggiatori che sono stati coinvolti in un incidente con un camion in autostrada. Per fortuna l’equipaggio se l’è cavata con poche (e non gravi) lesioni ma, sfortunatamente, non si può dire lo stesso della vecchia Ford che è stata pesantemente danneggiata, soprattutto agli assi anteriore e posteriore.

LA STORIA CONTINUA A questo punto, secondo voi, i Regter avranno alzato bandiera bianca? Naturalmente no: una volta rimessa in sesto, verso la fine di quest'anno, torneranno a macinare chilometri per visitare la Nuova Zelanda, l'Australia, l'Indonesia e l'India, in vista della tappa finale in Europa centrale prevista per il 2017. A presto per i prossimi aggiornamenti. 


TAGS: ford ford model t giro del mondo Dirk e Trudy Regter