Autore:
Giulia Fermani

THE JETSET IS BACK Il Concorso d’Eleganza Villa d’Este arriva alla 86° edizione. La celebre kermesse vedrà sfilare sulla passerella esclusiva del Grand Hotel Villa d’Este e di Villa Erba delle vere e proprie opere d’arte a due e quattro ruote. L’appuntamento, previsto per il week end dal 22 al 24 maggio, propone un affascinante binomio che vedrà affiancati veicoli storici e prototipi futuristici. Il clou del Concorso, nello specifico, è in programma domenica pomeriggio, con le varie premiazioni.

UN PO’ DI STORIA L’ormai celebre Classic Week End di Cernobbio è stato inaugurato nel lontano 1929, per premiare le novità nel settore automobilistico. Ne ha fatta di strada da quella prima edizione il Concorso, molta percorsa insieme a Bmw, che ne ha assunto il patrocinio nel 1999. Quest’anno il tema dell’evento saranno gli anni Settanta: le prime superbike giapponesi e quelle, rare, europee, sfileranno accanto ad alcuni esemplari di Mini classiche e due concept car di Bmw mentre una mostra punterà i riflettori su cinque pezzi della collezione Bmw Art Car.

I FIORI ALL’OCCHIELLO Tra le auto storiche presenti al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2015 spiccano la Pegaso Z-102 Berlineta Cupula, la coupé biposto altrimenti nota negli anni Cinquanta come la “Ferrari Spagnola”, la Maserati 60/61 “Birdcage”, l’auto nata come prototipo da corsa che non venne mai realizzata in grande serie ma in soli 22 esemplari, la Panther Six, la cabriolet a due posti con sei ruote di cui vennero dati alla luce solo due esemplari e la Rolls-Royce Phantom IV. Per celebrare il novantesimo anniversario della Phantom, tra l'altro, è stato istituito a Villa D’Este un concorso speciale riservato proprio alle Rolls-Royce Phantom, con un’attenzione particolare per l’esclusiva Phantom IV, realizzata in 18 esemplari destinati unicamente a nobili e regnanti: all’evento sarà possibile ammirare il modello che la Regina Elisabetta ordinò per sua sorella Margaret nel 1954.

LE CLASSI DI RATING PER LE AUTOMOBILI:

Classe A: “Flamboyance in Motion” – Carrozzerie di lusso d’anteguerra
Classe B: “Antidepressants” – Vetture sportive per sfidare la Grande Crisi
Classe C: “Phantom Story” – La Rolls-Royce Phantom attraverso le epoche
Classe D: “Made to Measure” – L’ultima stagione del coupé artigianale
Classe E: “Gentleman’s Racers” – La velocità incontra lo stile del dopoguerra
Classe F: “Hollywood on the Lake” – Cabriolet fa il proprio ingresso in grande stile a Villa d’Este
Classe G: “GT Man Has Arrived” – Interpretazioni dell’opulenza
Classe H: “How fast is Fast Enough” – Supercar a motore centrale e posteriore dell’epoca della disco
Classe I: “Two seats against the stopwatch” – Classiche sportive da corsa

LA SEZIONE A DUE RUOTE Dal 2011 il Concorso d’Eleganza Villa d’Este è aperto anche alle moto storiche. Quest'anno all’interno del suggestivo parco di Villa Erba si terrà dunque una mostra dedicata ai vincitori del Tourist Trophy dell’Isola di Man. Nella stessa occasione sfileranno i modelli vincitori delle edizioni del 1939, 1954, 1964 e 2014. Al fianco di queste illustri antenate si potranno ammirare altre due storiche importanti: la Motobécane SSC GranSport, realizzata nel 1934 con un appariscente design in stile Art-Deco e una Puch tipo N del 1912.

CATEGORIE PER LE MOTO STORICHE

Classe A: “The Establishment” - I primi due decenn
Classe B: “Gentleman’s ride” – Il lusso degli anni Trenta
Classe C: “Experiments in The Fifties” – Oltre il mainstream
Classe D: “Connoisseur’s choice” – Stravaganza su due ruote
Classe E: “The heroes” – Il grande boom delle moto degli anni Settanta