Autore:
Luca Cereda

SI REPLICA Li avevamo lasciati a Radiator Springs, li abbiamo ritrovati all’Autodromo di Monza, dove ieri è andata in scena l’anteprima di Cars 2, atteso sequel del cartoon sui motori più famoso del mondo. Cinque anni dopo, rieccoli tutti: Saetta McQueen, Carl Attrezzi detto “Cricchetto”, Sally, Mack e gli amici Luigi e Guido (che ha la voce di Zanardi), protagonisti di una nuova storia che si barcamena tra le corse e il genere Spy. Tutti o quasi; nel sequel escono di scena infatti il vecchio Doc (doppiato da Paul Newman nella versione americana) e i rivali di Saetta Chiks Hicks e Strip “The King” Wheaters, ma in compenso debuttano 14 nuovi personaggi.

UN PO’ D’ITALIA Uno di questi batte bandiera tricolore: si chiama Francesco Bernoulli ed è l’antagonista di Saetta. Ha le fattezze di una monoposto da F1, in omaggio alle sue origini italiane, corre con il numero 1 – perché la spavalderia non gli manca – ed ha un solo e unico obiettivo: vincere il “Gran Premio mondiale”. Una competizione che si gioca su più gare e che vede Saetta e compagni abbandonare l’America e Radiator Springs per volare Tokyo, Londra, Parigi fino ad arrivare in Italia nella città di Porto Corsa.

SPY RACE Oltre a Bernoulli, gli altri avversari su pista di Saetta McQueen si chiamano Road Torque, Jeff Gorvette (una Corvette C6.T che arriva dal mondo del Granturismo), l’inglese Lewis Hamilton (nell’originale doppiato dallo stesso pilota della McLaren), Miguel Camino, Raoul ÇaRoule, e la brasiliana Carla Veloso. Ma anche in questo capitolo la trama non si esaurisce nelle corse. Anzi, per precisa volontà degli sceneggiatori, che in questo sequel hanno voluto mischiare altri generi alla commedia pura, a un certo punto prende una spiccata deriva “spy” e vede l’ingenuo Cricchetto al centro di un intrigo internazionale.

ASTON DA GUERRA Nelle vesti di agente speciale c’è invece un’Aston Martin di nome Finn McMissle, ovviamente dotata di una serie di gadget come ganci anteriori e posteriori, lanciamissili, esplosivi magnetici estraibili e un trasmettitore laser nascosto.  Consumato professionista dello spionaggio internazionale, Finn è convinto che dietro le quinte del Gran Premio Mondiale si stia svolgendo una cospirazione, motivo per finirà a scontrarsi con Cricchetto. A fare da spalla a Finn è Holley Shiftwell, una bella e giovane segretaria inglese trasformata in un novella spia con base a Tokyo. Come andrà a finire lo scoprirete al cinema a partire da questo week end.