Autore:
Paolo Sardi

MANIA PER LE CLASSIFICHE Agli americani, si sa, le classifiche piacciono da matti.Questa volta è il turno del Total Quality Index (TQI) dell'Istituto di RicercaStrategic Vision di San Diego. Precisiamolo subito, a scanso di equivoci: sitratta di una classifica americana; non ci troveremo quindi le Fiat e le altre auto vendute solo nel Vecchio Continente ma solo quelle commercializzate in USA.

SODDISFAZIONE A 1000 La Strategic Vision ha raccolto le opinioni di 27.000americani in merito alle auto che hanno comprato nei mesi di settembre, ottobre enovembre del 2006. Tra i punti indagati dal questionario troviamo lasoddisfazione per l'acquisto, le sensazioni trasmesse dalla vettura, la percezionedella qualità del prodotto e l'intenzione di acquistare di nuovo un veicolo dellastessa marca. Le risposte sono convertite in numeri, in un punteggio il cui massimo è1.000 ma che per buona parte delle auto sotto esame si attesta tra 750 e 900: soprala soglia degli 800 punti troviamo comunque già vetture di ottima qualità.


La classifica
per segmento
HYUNDAI RULES La ricerca si basa su diciannove segmenti di mercato, alcuni pocoindicativi per il pubblico italiano (per esempio quelli dei pickup) ma che in America vanno invece per la maggiore in tutte le salse. Diciamo soltanto che il Gruppo Hyundai è intesta in cinque segmenti (in due grazie alla sorella Kia), Ford e il gruppo BMW intre (e di questi, due con le MINI) insieme a Nissan. General Motors, Honda eMercedes strappano due segmenti a testa mentre Dodge, Lexus e Volkswagen devonoaccontentarsi di uno.

ARRAMPICATRICI SOCIALI La notizia non è certo da poco visto che sono ancora molti a considerare le auto coreane alla stregua di figlie di un dio minore. Se si tratta di snocciolarne i pregi, la maggior parte delle persone continua a partire dal prezzo. E invece è bene che s'incominci a ragionare in un'ottica diversa, anche se negli States non è un mistero che l'utente medio abbia aspettative e metri di valutazione diversi dai nostri. Che Hyundai, Kia e compagnia bella siano ormai pronte a mettere radici anche nell'alta società dell'auto è tuttavia un dato di fatto.

MODELLO ESPORTAZIONE Tra le coreane premiate non si possono non notare la Kia Sorento e la Hyundai SantaFe, fenomeni commerciali anche dalle nostre parti. Tra le europee fanno bene invece la Volkswagen Rabbit - in pratica una Golf sotto altro nome - e la BMW Serie 3. Ma la prestazione più eclatante resta quella della Mini. La piccola anglo(di nome)/tedesca (di fatto) primeggia in ben due classifiche, quella per le auto di nicchia sotto i 25.000 dollari e quella per le cabrio sotto i 30.000 dollari. Al di là dell'Oceano brilla anche la stella a tre punte della Mercedes. La Classe S surclassa le rivali tra le berline di lusso, mentre la ML è la più apprezzata tra le Suv di alto bordo.

CON UN PALMO DI NASO Tra le giapponesi vendute anche in Italia, fanno un'ottima figura e vincono le rispettive categorie la Honda Civic a tre volumi, da noi offerta solo nella versione Hybrid, e la Lexus RX 350. Alla Suv nipponica va anche il merito di aver segnato il punto della bandiera per il gruppo Toyota. Abituato a far man bassa di premi di questo genere, è qui costretto ad arrendersi alla concorrenza, pur se con una prestazione nel complesso ottima.

ASSENZE GIUSTIFICATE Ecco infine una graduatoria delle auto valutate dalla Strategic Vision e presenti sul mercato italiano, a prescindere dal loro segmento e dalla relativa classifica. Come si potrà notare, mancano all'appello alcuni modelli presenti tanto sul mercato yankee quanto su quello europeo, come le Porsche, giusto per fare un esempio. A diverse auto non è stato assegnato un punteggio perché i questionari consegnati erano poco numerosi e rappresentavano una base statistica poco significativa. Ciò non toglie che i dati offrano interessanti spunti di riflessione.


LA CLASSIFICA DEI MODELLI
PRESENTI IN EUROPA

Mercedes Classe S 938 Chevrolet Corvette 930 Lexus LS 925 BMW Serie 3 919 BMW Serie 5 918 Cadillac CTS 915 Mercedes ML 915 Mercedes Classe E 914 Mercedes GL 911 MINI Cooper 911 Audi Q7 906 BMW X5 906 MINI Cooper Convertible 905 Lexus IS 905 Lexus RX 350 905 Audi A6 902 Chrysler 300C 902 Hummer H3 902 Mercedes Classe C 902 Volkswagen (Golf) GTI 902 Lexus RX400h 900 Land Rover Range Rover Sport 899 Lexus GS 898 Mercedes SLK 896 BMW X3 894 Kia Sorento 889 Audi A4/S4 888 Volvo C70 886 Hyundai Santa Fe 885 Mercedes CLK Cabrio 885 Volvo S60 885 Volvo S40 884 Chevrolet Tahoe 883 Honda Civic 882 Volkswagen Passat 882 Nissan Murano 880 Volkswagen Rabbit (Golf) 880 Volvo XC90 880 Cadillac Escalade 878 Cadillac STS 874 Jeep Wrangler Unlimited 873 Honda CR-V 866 Kia Carnival 866 Volkswagen New Beetle 866 Hyundai Tucson 865 Nissan Pathfinder 865 Chevrolet Trialblazer 863 Mazda CX-7 862 Mazda 3 862 Chrysler PT Cruiser Convertible 861 Dodge Nitro 859 Toyota Rav4 859 Honda Accord 858 Hoda Fit (Jazz) 855 Kia Sportage 855 Volkswagen Eos 855 Chrysler Sebring 853 Hyundai Elantra 853 Hyundai Sonata 853 Dodge Caliber 852 Subaru Legacy 852 Subaru Impreza 850 Toyota Yaris 850 Toyota Prius 844 Jeep Commander 840 Jeep Wrangler 838 Hyundai Tiburon (Coupe) 834 Jeep Liberty (Cherokee) 833 Toyota Corolla 833 Mitsubishi Outlander 832 Chrysler Town&Country (Voyager) 821 Jeep Grand Cherokee 819 Mazda Tribute 817 Hyundai Accent 816 Ford Focus 814 Jeep Compass 814 Kia Rio 814 Subaru Forester 808 Suzuki SX4 808


TAGS: e' il turno del tqi l'indice della qualità totale